LA STORIA DELLA CANADA CUP
un'esclusiva di Paolo Callegari


a sinistra un'immagine della Canada Cup, a destra il trofeo della World Cup

Nel 1975 , dopo che nelle passate edizioni dei campionati del Mondo e delle Olimpiadi le varie nazionali potevano schierare solo i dilettanti , Canada e Stati Uniti partivano sempre sfavoriti data la loro impossibilità a schierare i migliori giocatori erroneamente considerati dei professionisti a differenza dei giocatori russi e cechi , per questo motivo negli ultimi anni avevano per protesta addirittura rinunciato a tutte le competizioni internazionali. Nel 1976 l'associazione dei giocatori insieme ai dirigenti delle varie squadre , spinti anche dall'opinione pubblica che voleva una replica se possibile della magica sfida del 1972 tra Canada e Urss , organizzarono la Canada Cup , un nuovo super torneo dove potevano partecipare tutti i professionisti delle varie leghe americane e canadesi , per cui Canada e Usa avrebbero potuto finalmente dimostrare al Mondo la loro "superiorità" contro le nazioni europee , fu stabilito che la competizione si sarebbe disputata ogni 4 anni.

1976


Nel 1976 si disputò la prima edizione della Canada Cup, 6 le nazionali convocate in base alla tradizione ed al rango hockeystico : Canada, USA, URSS, Cecoslovacchia, Svezia e Finlandia . Favoriti d'obbligo i maestri canadesi che schieravano al via un team fenomenale composto da :

Bouchard-Cheevers-Resh-Vachon-Bobby Orr-Clarke-Bobby Hull-LaFleur-Potvin-Guy Lapointe-Peter Mahovlich-Perreault-Savard-Robinson-Esposito-Vadnais-Sittler-Burrows-Leach-Barber-Shmyr-Maloney-Marcel Dionne-Gare-Provonost-Watson-McDonald-Robert-Shutt-Martin-Bob Gainey; allenatore Scotty Bowman , personaggio che scriverà negli anni a venire la storia del Canada.

Oltre alle "foglie d'acero" i possibili pretendenti al titolo erano i cecoslovacchi e i russi , anche se i sovietici avevano lasciato a casa alcuni big ,possibile sorpresa la Svezia , squadra molto tecnica ma sconosciuta dagli esperti americani.
La formula del torneo prevedeva un girone all'italiana, in cui ogni squadra avrebbe affrontato le altre: le prime 2 classificate al termine del girone avrebbero disputato la finalissima al meglio delle 3 gare. Il girone fu molto combattuto ed incerto sino alla fine , infatti i canadesi persero con i cechi per 1-0 , mentre nel derby dell'est i russi sconfissero i loro "odiati" vicini per 3-1 , risultato che comunque non bastò alla qualificazione in finale dei sovietici.

Classifica finale del girone :
1° Canada : 8 punti

2° Cecoslovacchia : 7 punti

3° Urss : 5 punti per differenza reti

4° Svezia : 5 punti

5° Usa : 3 punti

6° Finlandia : 2 punti

 

FINALE : CANADA-CECOSLOVACCHIA

Il 13 settembre a Toronto si disputò la prima gara di finale tra Canada e Cecoslovacchia , ottimo team che univa un'inimitabile classe ad un azione corale di gioco stupefacente , la partita fu molto combattuta sino alla fine e vide i canadesi prevalere per 6-4. 2 giorni dopo ( 15 settembre ) nel mitico stadio di Montreal , i canadesi riuscirono a sconfiggere nuovamente i cechi per 5-4 , con un gol all'11°minuto del secondo tempo supplementare di Sittler , dando al paese la gioia di essere i "veri" campioni del Mondo .
 

Miglior marcatore del torneo fu con 5 reti e 4 assist il russo Zhluktov , seguito dal canadese Bobby Orr con 2 reti e 7 assist , seguono i suoi compagni di squadra Potvin con 1 gol e 8 assist e Bobby Hull con 5 reti e 3 assist

 

Migliori giocatori ruolo per ruolo in una ipotetica squadra di All Stars :

Rogie Vachon del Canada - portiere -

Milan Novy della Cecoslovacchia -difensore-

Mattj Hagman della Finlandia -difensore-

Borje Salming della Svezia -attaccante-

Robbie Ftorek degli USA -attaccante-

Alexander Maltsev della Russia -attaccante-

 

1981

 

La seconda edizione della Canada Cup , si svolse un anno più tardi del previsto . Anche questa volta il favorito era il Canada , seguito a ruota dai sovietici e dai cechi. Stesse 6 squadre della prima edizione , ma formula del torneo cambiata a favore dello spettacolo e forse anche del business americano. Dopo il solito girone all'italiana, si sarebbero disputate 2 semifinali tra la prima contro la quarta classificata e tra la seconda contro la terza , le vincenti si sarebbero incontrate in una gara unica di finale a Montreal .

 

I canadesi pur lamentando alcune defezioni importanti , schierarono questa formazione :

Liut-Edwards-Billy Smith-Beck-Potvin-Ray Bourque-Robinson-Bob Gainey-Reinhart-Hartsburg-Marcel Dionne-Guy Lafleur-il giovane Wayne Gretzky-Gare-Linesman-Mike Bossy-Bryan Trottier-Goring-Gillies-Perreault-Midleton-Engblom-e Ron Duguay , allenatore Al MacNeil .

 

Pure i russi schieravano una super formazione , forse la migliore nazionale sovietica di tutti i tempi , in cui davanti al mitico portiere Tretiak , giostravano fuoriclasse come Fetisov, Kasatonov, Krutov, Makarov, Larionov, Vassiliev e Maltsev.
Nel girone il Canada fini al primo posto, unico punto perso il pareggio ottenuto contro una coriacea Cecoslovacchia , le altre 4 gare si risolsero in modo sempre netto per le foglie d'acero , grande soddisfazione per il pubblico la vittoria sui russi per 7-3. Al secondo posto la Russia , posizione molto importante in quanto le 2 squadre si sarebbero potute affrontare solo in una ipotetica finale.

 

Classifica finale del girone :

1° Canada : 9 punti

2° Urss : 7 punti

3° Cecoslovacchia : 6 punti

4° USA : 5 punti

5° Svezia : 2 punti

6° Finlandia : 1 punto

 

SEMIFINALI : Urss-Cecoslovacchia e Canada-USA .

2 gare sempre molto sentite sia per motivi di predominanza hockeystica ma soprattutto per questioni politiche.

L'11 settembre ad Ottawa l'URSS vinse abbastanza facilmente per 4-1 il derby con la Cecoslovacchia , mentre sempre lo stesso giorno a Montreal i canadesi si sbarazzarono degli americani per 4-1 in una gara molto nervosa , costellata da una serie di intemperanze e falli dei giocatori americani..

 

FINALE : CANADA-URSS

Il 13 settembre a Montreal si disputò la finale più attesa e voluta dal pubblico ; i canadesi partirono subito a spron battuto , assediando la porta sovietica ma Tretiak con parate miracolose salvò ripetutamente il risultato , nel secondo tempo i sovietici cominciarono a giostrare con la loro classe il disco , e approfittando dello sbilanciamento avversario segnarono subito in contropiede , pronta reazione dei canadesi che un minuto dopo pareggiarono ma la loro spavalderia fu punita altre 2 volte da una formazione abilissima in contropiede , il 3° tempo vide i sovietici arrotondare il punteggio sino all'8-1 finale , risultato mai subito nella gloriosa storia dal Canada , protagonista della finale oltre allo stratosferico Tretiak , fu il trio composto da Makarov -Fetisov e Kasatonov .

Per la nazione che si considerava la patria originaria dell'hockey , fu una delusione cocente , solo allietata dalla scoperta di un giovane giocatore che avrebbe dominato la scena mondiale per circa 20 anni : Waine Gretzky.

 

Miglior realizzatore del torneo fu Gretzky con 5 reti e 7 assist , seguito dai compagni di squadra Bossy con 8 reti e 3 assist , Trottier con 3 reti e 8 assist , Guy Lafleur con 2 reti e 9 assist , solo al 5° posto troviamo il primo giocatore russo : Kasatonov con 1 rete e 10 assist , seguito da Makarov con 3 reti e 6 assist e Shepelev a 6 reti e 2 assist.

 

Migliori giocatori ruolo per ruolo in una ipotetica squadra di all stars :

Vladislav Tretiak della Russia - portiere -

Arnold Kadlec della Cecoslovacchia -difensore-

Alexei Kasatonov della Russia -difensore-

Gilbert Perreault del Canaa -attaccante-

Mike Bossy del Canada -attaccante-

Sergei Shepelev della Russia -attaccante-

1984

Nella terza edizione della Canada Cup oltre alle solite Canada-USA-URSS-Cecoslovacchia-Svezia , fece il suo debutto la Germania che rimpiazzò la deludente Finlandia delle precedenti edizioni . Solito girone all'italiana , dove le prime 4 classificate si sarebbero incontrate in 2 semifinali incrociate , le 2 vincenti si affrontavano in una finale questa volta al meglio delle 3 gare. Questa volta i favori dell'opinione pubblica sorridevano all'Urss , dietro il Canada e probabile mina vagante la Svezia , team che nelle ultime manifestazioni internazionali aveva ben impressionato.

 

I canadesi schieravano questa formazione :Fuhr-Peeters-Lemelin-Gregg-Al Second-Marois-Huddy-Patrick-Robinson-Coffey-Wilson-Scott Stevens-Lowe-Ray Bourque-Bourne-Gretzky-Mark Messier-Goulet-Tonelli-Anderson-Turgeon-Savard-Sutter-Middleton-Steve Yzermann-Vaive-Bossy-Gartner-Pederson-Bellows-Peter Stastny , quest'ultimo cecoslovacco di nascita , ma giocatore in nhl dei Quebec .

 

Nel girone la Russia confermando i pronostici della vigilia vinse le 5 gare con la ciliegina del 6-3 sul Canada , foglie d'acero che arrivarono solamente quarte tra mille difficoltà, grossa sorpresa a conferma della sua solidità la Svezia brillante seconda nel girone, mentre la Cecoslovacchia finisce malinconicamente ultima con 1 punto ( pareggio con la Germania ).

 

Classifica finale del girone :

1° URSS : 10 punti

2° USA : 7 punti

3° Svezia : 6 punti

4° Canada : 5 punti 2 vittorie-1 pareggio-2 sconfitte

5° Germania : 1 punto - per differenza reti -

6° Cecoslovacchia :1 punto


SEMIFINALI : URSS-Canada e Svezia-USA

Il 12 settembre ad Edmonton si affrontavano Svezia e USA , gli svedesi trascinati da un superlativo Nilsson e spinti dal tifo dei canadesi distruggono letteralmente gli americani per 9-2 , una gara a senso unico in cui i giocatori a stelle e strisce  vengono letteralmente annichiliti dalla classe svedese. Il giorno dopo a Calgary si disputava Canada-URSS , la partita attesa da tutta la nazione , alla vigilia gli esperti concedevano poche possibilità ai padroni di casa , ma il "giovane" Gretzky sorretto da Goulet-Coffey-Messier e dalla sorpresa Yzermann , dopo un inizio timoroso, riuscirono con la loro velocità a ribattere colpo su colpo il gioco sovietico , riuscendo ad impattare alla fine sul 2-2 , dopo continui ribaltamenti di campo in cui fioccarono numerose azioni da gol , Mike Bossy al 12° minuto del secondo tempo supplementare dette ai canadesi una meritata vittoria e al suo popolo una gioia incontenibile.

 

FINALE : CANADA-SVEZIA

Il 16 settembre sempre a Calgary si disputava la prima gara della finale tra Canada e Svezia , a questo punto i canadesi erano i logici favoriti per la vittoria , nel primo tempo le foglie d'acero chiusero subito l'incontro con 3 reti realizzate da Gretky (doppietta) e Coffey , nel proseguo dell'incontro si limitarono ad amministrare saggiamente la gara chiudendo la partita sul 5-2 . Il 18 settembre ad Edmonton si disputava la seconda partita , il Canada forse pensando di aver già vinto il trofeo , giocò in modo superficiale concedendo agli scandinavi un doppio inopinato vantaggio , ripresi dai fischi e dalle strigliate dell'allenatore cominciarono a carburare chiudendo la seconda finale con una vittoria risicata per 6-5 , che consentiva di riportare la Canada Cup a casa loro.


Miglior marcatore del torneo risultò l'ormai acclamato fuoriclasse Waine Gretzky con 5 reti e 7 assist , seguito dai compagni Goulet con 5 reti e 6 assist e Coffey con 3 reti e 8 assist ; al quarto posto la coppia svedese formata da Nilsson con 3 reti e 8 assist e Hakan Loob con 6 reti e 4 assist .

 

I migliori giocatori ruolo per ruolo in una ipotetica squadra di all stars :

Vladimir Myshkin dell'URSS -portiere -

Paul Coffey del Canada -difensore-

Rod Langway degli USA -difensore-

Waine Gretzky del Canada -attaccante-

Sergei Makarov dell'URSS -attaccante-

John Tonelli del Canada -attaccante-

 

1987


La quarta edizione della Canada Cup venne anticipata di un anno per la concomitanza delle Olimpiadi di Calgary. Oltre alle solite cinque potenze ci fu il ritorno della Finlandia ai danni della Germania , che anche se aveva onorato nel migliori dei modi la sua partecipazione non riscuoteva forse giustamente i "favori" dell'opinione pubblica e di conseguenza delle televisioni e sponsor. Come nelle altre edizioni , girone all'italiana in cui le prime 4 si incontravano in semifinale , le 2 vincenti avrebbero disputato la finale al meglio delle 3 gare. Alla vigilia i favori del pronostico erano tutti per una finale tra Canada e URSS con l'incognita Svezia , la Cecoslovacchia non era molto accreditata anche se doveva rifarsi del malinconico ultimo posto della passata edizione.

La Russia si presentava con i suoi assi al massimo dello splendore , il Canada poteva vantare un roster assolutamente impressionante dove oltre alla super stella Gretzky si erano aggiunti altri fuoriclasse , per dare un idea di cosa avrebbero "gustato" i tifosi canadesi elenco la formazione del Canada :

Fuhr-Hextall-Hrudey-Ray Bourque-Murphy-Coffey-Rochefort-Crossmann-Patrick-Hartsburg-Gretzky-Mario Lemieux-Mark Messier-Haverchuck-Tocchet-Goulet-Sutter-Gartner-Propp-Anderson-Dineen-Gilmour-Claude Lemieux- allenatore e general manager Mike Keenan.

 

Nel girone iniziale sia la Russia che il Canada partirono al rallentatore , quasi che prendessero queste partite come allenamento in funzione della finale , infatti i canadesi pur vincendo il girone pareggiarono con Svezia e Cecoslovacchia , mentre i sovietici persero addirittura con la sempre più autorevole formazione svedese per 4-1 , la Finlandia ripetendo l'esperienza delle edizioni passate fini' ultima con 5 sconfitte e addirittura 23 gol al passivo .

 

Classifica finale del girone :

1° Canada : 8 punti 3 vittorie e 2 pareggi

2° URSS : 7 punti 3 vittorie-1 pareggio e 1 sconfitta

3° Svezia : 6 punti 3 vittorie e 2 pareggi

4° Cecoslovacchia : 5 punti 2 vittorie-1 pareggio e 2 sconfitte

5° USA : 4 punti

6° Finlandia : 0 punti

 

SEMIFINALI : Canada-Cecoslovacchia e URSS-Svezia

L'8 settembre ad Hamilton Russia e Svezia si affrontavano per decidere la finalista , partita molto aperta che dopo un'iniziale sfuriata svedese culminata con il gol del vantaggio , vide i russi prendere in mano le redini del gioco ribaltando lo svantaggio e concludono vittoriosi per 4-2. Il giorno dopo a Montreal il Canada affrontava la Cecoslovacchia , anche questa fu una partita molto combattuta , in cui la differenza a favore dei canadesi è stata realizzata dalla magica coppia del gol composta da Gretzky e Lemieux , autore di una tripletta nella partita vinta per 5-3.

Ora la finale annunciata e sperata da tutti gli appassionati dell'hockey mondiale poteva avere inizio , sulla carta tutti speravano in una eventuale terza partita di finale che avrebbe inchiodato davanti alla televisione tutta la popolazione del Nord-America. Queste finali le commenterò più dettagliatamente in quanto ho avuto la fortuna di viverle in prima persona.

 

FINALE : CANADA-URSS

FINALE 1 :

L'11 settembre a Montreal , davanti ad un pubblico che già 1 ora prima dell'inizio aveva riempito lo stadio ebbe inizio la prima gara di finale. Il Canada parte subito all'attacco costringendo la difesa russa a liberazioni affannose , al 2° minuto Gartner su passaggio di Lemieux segna la rete del vantaggio , i canadesi insistono in attacco forti di un pressing asfissiante e Gretzky dopo un'azione fantastica con Lemieux impegna severamente il portiere russo Mylnikov , dopo i primi 5 minuti di super Canada la Russia inizia ad imbastire pregevoli azioni di contropiede con Khmylev e Krutov che impensieriscono la difesa canadese , che all'11° in inferiorità numerica deve capitolare su un tiro dalla blu di Semionof dopo un rimpallo favorevole di Kasatonov , ottenuto il pareggio i russi iniziano ad attuare il loro gioco costruito da passaggi in profondità e molto lineare , basato sulla classe dei loro "artisti" , al 12° palo clamoroso di Krutov a portiere battuto , che al 14° dopo una mischia sotto porta realizza il gol che porta in vantaggio i sovietici , da questo momento cala l'intensità fisica dei canadesi ed i russi ne approfittano con Makarov che sfruttando un errore della distratta difesa canadese realizza in inferiorità numerica il gol del 3-1. Il secondo tempo si apre sulla falsariga del primo , con una Russia padrona del campo, che subito al 2° realizza il gol del 4-1 con un tiro di Kamiensky che da metà campo sorprende il portiere avversario , al 4° doppia occasione per i canadesi di riaprire la partita , giocano in 5 contro 3 per 2 minuti ma i russi si difendono egregiamente senza concedere nessuna occasione , anzi sfiorano 2 volte il clamoroso gol con Makarov e Semionov , dopo questa occasione malamente sciupata i canadesi iniziano a giocare in modo violento , ne fà le spese Krutov che dopo un duro colpo deve lasciare il campo. Sino al 18° i russi continuano ad essere i padroni del gioco , ma a 1 minuto dalla fine nell'unica vera azione d'attacco imbastita negli ultimi 5 minuti un tiro di Ray Bourque deviato da un difensore russo inganna il proprio portiere portando il Canada sul 2-4. Il terzo tempo si apre con un Canada ringalluzzito dal gol segnato , ricomincia ad attaccare costringendo i russi a salvataggi miracolosi e al 2° Gilmour in mischia realizza la rete del 3-4; ora la partita è nuovamente riaperta , i canadesi si sbilanciano in avanti offrendo numerose opportunità al contropiede russo , in questi minuti si assiste ad un hockey letteralmente fantastico con movimenti-tiri e colpi di classe che probabilmente non si erano mai visti prima. Al 14° Anderson su un passaggio millimetrico di Lemieux pareggia con un tiro al volo. Ora l'inerzia della gara è a favore dei padroni di casa che chiudono nella propria area gli avversari , infatti al 17° Gretzky su indecisione di Mylnikov realizza la rete del clamoroso vantaggio. Il Canada non fà in tempo a festeggiare che la Russia dopo 40 secondi ottiene il pareggio del 5-5 con un tiro di Bykov . Gli ultimi 2 minuti servono alle squadre per rifiatare in vista dei probabili supplementari , che iniziano con i fuochi d'artificio di Kasatov-Larionov da una parte e di Gimour-Lemieux dall'altra ; la gara si decide al 5° minuto grazie a una rete di Semak che approfittando dello sbilanciamento avversario segna in contropiede con un tiro all'incrocio , dando la vittoria nella prima gara alla Russia.

RISULTATO FINALE : Canada-Russia 5-6 t.s.

 

FINALE 2 :

Il 13 settembre ad Hamilton città dell'Ontario si disputava la seconda gara di finale.La Russia schierava in porta il portiere Belosheykin mentre i canadesi dovevano rinunciare per infortunio a Bourque. La gara fu dall'inizio scoppiettante con Larionov che già al 30° secondo impegnava il portiere canadese Fuhr , al 1° minuto Canada in vantaggio con una rete di Rochefort su geniale passaggio da dietro la gabbia di Messier , nell'azione seguente i russi pareggiavano immediatamente con un gol di Khomutov realizzato in mischia . Al 3° minuto in inferiorità numerica il Canada si porta sul 2-1 dopo un'azione travolgente di Gretzhy e finalizzata da Gilmour , i padroni di casa spinti da un pubblico fantastico continuano ad attaccare , impegnando severamente la difesa russa con tiri di Coffey e Anderson , emblematica l'azione dell'8° minuto , quando un missile di Anderson , non trattenuto dal portiere rimane per parecchi secondi sulla linea scatenando una mischia gigantesca sotto porta e la conseguente rissa davanti al portiere. Al 10° tripla occasione per la Russia con un palo colpito da Kasatonov , sul tiro successivo rete annullata a Semionov per carica al portiere , al 15° Krutov sbaglia incredibilmente a porta vuota e al 18° il Canada in inferiorità si porta sul 3-1 con Gartner dopo un'azione travolgente del "mostruoso" Gretzky . Il tempo si conclude tra gli applausi di un estasiato pubblico , che ha potuto ammirare i 20 minuti d'hockey probabilmente più belli di tutti i tempi , grazie alle magie di Gretzky-Lemieux-Messier e alla prima linea russa composta da Fetisov-Makarov-Larionov-Krutov e Kasatonov. Il 2° tempo si apre con i russi all'attacco e i canadesi leggermente sulla difensiva , ma pronti a sferrare il loro micidiale contropiede , al 10° la Russia accorcia le distanze con un tiro dalla blu di Fetisov , ora la gara è riaperta e al 14° in inferiorità numerica si assiste ad una magia : Makarov prende il disco dalla propria difesa con una finta mette a sedere 3 avversari - passaggio millimetrico a Krutov che pareggia , Fantastico !!! . Il Canada a questo punto si rianima costringendo sulla difensiva la squadra russa , crea un'occasione con Lemieux e al 16°,32 Gretzky imitando l'azione precedente di Makarov inventa letteralmente il gol realizzato da Lemieux davanti al portiere , Gretzky continua nelle sue opera d'arte distribuendo assist a ripetizione ma Belosheykin dimostra con ottime parate d'essere un grande portiere. Il terzo periodo si apre al 5° con il pareggio di Bykov che realizza approfittando di una indecisione della difesa , ora le squadre stanno giocando con una intensità ed una velocità superiore alla prima gara e all'11° nuovamente un assist di Gretzky permette a Lemieux di portare sul 5-4 il Canada . Al 12° Coffey davanti al portiere spreca malamente , ora l'inerzia della partita è tutta a favore del Canada , molto più tonico ed aggressivo , dove si nota nuovamente la classe immensa di Gretzky , ma quando sembrava che la gara fosse chiusa a favore dei canadesi , al 19°,26 i russi con Kamiensky realizzano il gol del pareggio , dopo aver saltato 2 difensori . Come nella prima gara bisognerà aspettare l'esito dei supplementari per decidere la vincitrice , inizialmente i canadesi forse scossi dal gol subito beffardamente negli ultimi secondi , subiscono gli attacchi russi di Krutov e Kamiensky che sfiorano il gol della possibile vittoria. Al 5° enorme occasione russa per chiudere la gara e il torneo : in 3 si presentano davanti a Fuhr ma Krutov incredibilmente sbaglia , sul contropiede seguente Gilmour e Gretzky hanno a loro volta l'occasione giusta ma sprecano ; ora forse per la stanchezza accumulata in queste 2 tiratissime partite , le 2 squadre si allungano e annotano occasioni da rete da entrambe le parti , al 9° Larionov salva sulla linea un tiro di Murphy , all'11° grandissima parata in tuffo di Fuhr sul tiro di Semak , al 16° Coffey tira dalla distanza ma il portiere russo para ottimamente, dopo questa azione il primo tempo praticamente si chiude , con le 2 squadre che prendono un pò di respiro in attesa del secondo tempo supplementare , tempo che si apre con occasioni di Krutov-Makarov e Kasatonov da una parte e di Gilmour-Gretzky e messier che al 6° colpisce un clamoroso palo a portiere battuto , sulla respinta tiro di Lemieux ma miracolo del portiere , dopo questa azione il pubblico incredulo per lo spettacolo a cui stava assistendo , si alza tutto in piedi per applaudire ( 1 minuto intero ) le 2 squadre , seguono altri minuti roboanti che si concludono nell'apoteosi canadese del 10°,37 quando Lemieux realizza il gol della vittoria dopo un tiro di Gretzky , subito dopo il gol tutta la panchina canadese si è precipitata in campo per festeggiare superMario , simbolica la scena finale dove durante le premiazioni di rito il pubblico ha continuato ad omaggiare con applausi i giocatori di entrambe le squadre , ora bisognava aspettare solo 2 giorni per decidere la squadra vincitrice.

RISULTATO FINALE : Canada-Russia 6-5 dopo 2 t.s.


FINALE 3 :
Il 15 settembre si disputava al Copps Coliseum di Hamilton la super finalissima tra 2 squadre letteralmente meravigliose , tutta la popolazione canadese aspettava con trepidazione questo incontro che sarebbe probabilmente passato alla storia ; la BBC e CCN oltre alla solita TV Canada erano collegate per l'avvenimento dell'anno .Rispetto alla seconda gara rientra tra i canadesi Ray Bourque , mentre tra le fila russe c'è in porta Mylnikov al posto di Beloscheykin che si era ben comportato nella partita precedente. La partita inizia subito con i botti : al 40° secondo I russi passano immediatamente in vantaggio con un gol di Krutov lasciato completamente solo dalla difesa , i russi sull'nda dell'immediato vantaggio insistono con azioni ficcanti , al 3° Larionov esce dalla propria difesa passa a Makarov che impegna notevolmente Fuhr , al 4° l'ottimo Mamerechuk in contropiede sbagli un gol già fatto davanti al portiere. Al 5° in superiorità numerica Gretzky sale in cattedra e crea 2 occasioni da rete , sprecate da Sutter e Murphy ma al 6° Gusarov con una progressione fantastica si libera di 2 difensori e con un tiro fortissimo segna il 2-0. Al 7° Fetisov completa il trionfo parziale dei russi con la rete del 3-0 seminando una difesa in stato confusionale ; ora la Russia è padrona del gioco , al 9° un azione insistita di Gretzky da la possibilità a Lemieux di realizzare , ma colpisce un palo clamoroso , questa occasione scuote finalmente i canadesi che reagiscono realizzando l'1-3 con Tocchet in mischia , Canada che ora ci crede veramente . Al 10° doppia superiorità numerica per la Russia ma il Canada si difende egregiamente e passa senza pericoli questo periodo. Al 12° Makarov impegna Fuhr dopo un azione solitaria di un super Fetisov. Al 15° il Canada accorcia ulteriormente le distanze ( 2-3 ) con Propp su passaggio di Sutter , entusiasti per avere riaperto la partita i canadesi insistono in attacco creando altre 2 occasioni con Sutter e Murphy. Singolare l'episodio successo al 17° , quando Makarov dopo aver compiuto un fallo veniale su Anderson , viene spedito in panca puniti e scusandosi apertamente viene applaudito a scena aperta dal competente e sportivo pubblico canadese. In superiorità il Canada stringe d'assedio la porta sovietica ma non riesce a concretizzare le sue occasioni per imprecisione al tiro e come sempre succede nello sport viene beffato al 19°,32 dal gol di Khomutov in contropiede che realizza il 4-2. Il secondo periodo si apre con una magia di Fetisov che impegna Fuhr , nell'azione seguente la Russia potrebbe chiudere la contesa con Makarov ma un prodigioso balzo di Fuhr evita la rete . Stranamente da questo momento la gara per alcuni minuti diventa molto tattica con parecchi duelli a metà campo e rare conclusioni sotto porta. Al 7° mini rissa dopo un fallo subito da Hawerchuk ad opera di Semonov , la gara si scalda con scontri alla balaustra e accenni di rissa placati a stento dagli arbitri. All'8° Krutov sbaglia davanti al portiere dopo un passaggio millimetrico di Makarov e sul ribaltamento di fronte Lemieux parte in contropiede ma al momento del tiro viene sgambettato , Canada in superiorità che approfitta immediatamente della situazione realizzando al 9°,20 la rete del 3-4 con Murphy sul passaggio di Gretzky. Da questo momento la gara esplode , le 2 squadre mostrano un gioco altamente spettacolare , privo di tatticismi , e al 14° dopo un'azione insistita di Hawerechuk , Sutter pareggia i conti portando il Canada sul 4-4 , in questo frazione di gioco la terza linea dei canadesi stà facendo la differenza in campo. Al 14° in contropiede Gretzky sfiora il gol su passaggio di Lemieux. Al 15° grandissima azione corale della prima linea canadese Gretzky-Messier-Lemieux con tiro conclusivo di Murphy parato egregiamente dal portiere russo , in questi minuti i russi attuano un gioco più compassato mentre i canadesi si basano sulla velocità dei loro fuoriclasse , che permettono al 15° di realizzare la rete del clamoroso vantaggio ad opera di Hawerechuk dopo una respinta del portiere , hli ultimi 3 minuti vedono una Russia all'attacco ma seppur giocando in inferiorità numerica ( 2 espulsioni di Bourque ) non riescono a concretizzare ; il periodo si chiude tra gli applausi di un pubblico entusiasta. Il terzo tempo si apre con il miracoloso salvataggio di Goulet su Khasatonov solo davanti al portiere , al 2° errore di Gusarov che libera Gretzky ma il suo tiro viene parato. Al 5° Gretzky sbaglia incredibilmente la rete del possibile trionfo , i canadesi vogliono chiudere la contesa e assediano l'area russa , costringendo Mylnickov agli straordinari sui tiri di Lemieux , Gartner e Messier. Al 10° ,dopo un periodo in cui i russi non riuscivano a superare la loro metà campo , riescono finalmente ad impensierire con Krutov la porta delle foglie d'acero, ma sul contropiede seguente Lemieux prende il palo . Al 12°,21 su un liscio madornale , Semak lascia completamente libero davanti alla porta realizza la rete dell'insperato pareggio portndo la sua squadra sul 5-5 , rete che galvanizza la squadra sovietica che con Makarov al 14° e Fetisov al 15° crea 2 pericoli. Al 17° il Canada riprende a macinare il suo gioco asfissiante che viene premiato al 18°,34 da una rete di Lemieux dopo un'uscita imperiosa con slalom fra 2 avversari di Gretzky , ora a 1 minuto dalla fine il Canada conduce questa meravigliosa partita per 6-5 , che si chiude con la difesa canadese che regge tranquillamente gli ultimi disperati attacchi russi , vincendo meritatamente la partita ed il trofeo . Alla chiusura il pubblico applaude e canta per circa 10 minuti , ringraziando il Canada ma pure la Russia dello spettacolo che hanno offerto , 3 partite che rimarranno nella storia dell'hockey , forse le migliori in assoluto con , a mio parere , il primo tempo della seconda partita come gioiello assoluto dell'hockey moderno .

RISULTATO FINALE : CANADA-RUSSIA 6-5


Migliore marcatore del torneo fu anche questa volta Waine Gretzky con 3 gol e ben 18 assist , seguito dal suo "sosia" di squadra Mario Lemieux con 11 gol e 7 assist , al terzo posto il russo Makarov con 7 gol e 8 assist , Krutov con 7 gol e 7 assist e Bykov con 2 gol e 7 assist , da rilevare la statistica del difensore canadese Ray Bourque che si piazza al sesto posto con 2 gol e 6 assist.

 

I migliori giocatori ruolo per ruolo in una ipotetica squadra di all stars :

Grant Fuhr del Canada portiere

Ray Bourque del Canada difensore

Viacheslav Fetisov dell'URSS difensore

Waine Gretzky del Canada attaccante

Mario Lemieux del Canada attaccante

Vladimir Krutov dell'URSS attaccante


1991


La quinta edizione della Canada Cup si giocò nel 1991 , sempre a sei squadre , con un girone all'italiana che avrebbe portato in semifinale le prime quattro , le 2 vincenti avrebbero disputato la finale sempre al meglio delle tre gare. Il Canada partiva favorito , il suo avversario più pericoloso sulla carta era gli USA , Cecoslovacchia e URSS dopo il crollo del comunismo avvenuto l'anno prima , stavano vivendo un periodo d'empasse sportiva.

 

Rispetto alla fantastica edizione passata i canadesi partivano con un roster leggermente indebolito , comunque tra le sue linee potevano schierare sempre una formazione rispettabile , ecco il roster completo :

Bill Ranford-Sean Burke-Belfour-Eric Dejardins-Murphy-Coffey-Al MacInnis-Smith-Scott Stevens-Tinordi-Gretzky-Corson-Messiers-Hawerchuk-Tocchet-Courtnall-Sutter-Theoren Fleury-Graham-Larmer-Eric Lindros-Luc Robitaille-Brendan Shanan- allenatore e general manager Mike Keenan.

 

Il girone fu dominato dalle 2 squadre nordamericane , il Canada fini al primo posto per una differenza reti migliore , vinse 3 partite ma Finlandia e l'orgogliosa Russia riuscirono a strappargli un pareggio , le altre semifinaliste furono la Svezia e una ritrovata Finlandia , delusione del torneo fu la Cecoslovacchia .

 

Classifica finale al termine del girone :

1° Canada : 8 punti 3 vittorie e 2 pareggi

2° USA : 8 punti 4 vittorie e 1 sconfitta

3° Finlandia : 5 punti 2 vittorie-1 pareggio -2 sconfitte

4° Svezia : 4 punti 2 vittorie e 3 sconfitte

5° URSS : 3 punti

6° Cecoslovacchia : 2 punti

 

SEMIFINALI : Canada-Svezia e USA-Finlandia

L'11 settembre ad Hamilton gli USA batterono agevolmente per 7-3 una Finlandia senza nerbo e forse già appagata per la semifinale raggiunta.

Il 12 settembre a Toronto il Canada vinse per 4-0 sulla Svezia grazie a una doppietta di Gretzky e dell'intramontabile Coffey.

 

FINALE : CANADA-STATI UNITI

La finale annunciata e sperata dal popolo americano si presenta per la prima volta nella storia di questo torneo, il 14 settembre a Montreal dopo un inizio molto combattuto , il Canada grazie ad una migliore classe e tecnica di gioco vince per 4-1, gara purtroppo costellata da numerosi interventi intimidatori degli americani , che colpiscono duramente sia Messier che Gretzky , il quale deve rinunciare per infortunio alla seconda gara. Partita che si disputa il 16 settembre ad Hamilton, gara non bella , giocata ai limiti del regolamento da parte di entrambe le squadre , ma che vide nuovamente il Canada vincitore per 4-2.

 

Miglior marcatore del torneo fu per l'ennesima volta Waine Gretzky con 4 gol e 7 assist , al secondo posto il suo compagno Larmer con 6 reti e 5 assist ,seguito dalla coppia americana composta da Brett Hull e Mike Modano con 2 gol e 7 assist ognuno,Messier chiude al 5° posto con 2 gol e 6 assist , classifica come si nota chiaramente dominata dagli attacchi canadese e americano.

 

I migliori giocatori ruolo per ruolo in una ipotetica squadra di all stars :

Bill Ranford del Canada portiere

Al MacInnis del Canada difensore

Cris Chelios degli USA difensore

Waine Gretzky del Canada attaccante

Mats Sundin della Svezia attaccante

Jeremy Roenick degli USA attaccante


1996

  

Con un anno di ritardo , nel 1996 fu cambiato il regolamento e la denominazione della Canada Cup , il nuovo torneo si sarebbe chiamato World Cup , raggruppava le 8 migliori formazioni del mondo , per problemi logistici e troppe partite durante la stagione agonistica fu deciso di giocare a fine agosto prima dell'inizio del campionato professionistico americano , le squadre partecipanti erano :

Canada - USA - Russia - Cecoslovacchia - Slovacchia - Svezia - Finlandia e Germania .

 

Furono divise in 2 gironi , il primo da giocarsi in America era composto da :Canada-USA-Russia e Slovacchia ; il secondo da disputarsi in Europa era composto da : Svezia-Cecoslovacchia-Finlandia e Germania .

Al termine di questi 2 gironi la prima passava direttamente in semifinale , le seconde e terze di ogni girone si incontravano in una partita secca per stabilire le rimanenti 2 semifinaliste , quindi 2 semifinali incrociate da giocare in Canada e negli Stati Uniti , la finale si sarebbe disputata al meglio delle 3 gare. I favoriti alla vittoria finale erano sempre i canadesi e gli americani con la possibile sorpresa Svezia come terzo incomodo.

 

Il roster del Canada era composto da :

Martin Brodeur-Curtis Joseph-Ranford-Blake-Coffey-Cote-Dejardins-Adam Foote-Scott Niedermaier-Odelein-Scott Stevens-Francis-Rod Brind'Amour-Damphousse-Fleury-Graves-Gretzhy-Claude Lemieux-Linden-Lindros-Messier-Keit Primeau-Joe Sakic-Shanahan-Verbeek-Yzermann-Daze-Ed Jovanovski-Jason Arnott.

 

Il girone 1 fu dominato dalla Svezia che trascinata dal fuoriclasse Sundin vinse il girone a punteggio pieno ,al secondo posto la Finlandia e terza la sorpresa Germania che nel confronto diretto annichilisce una irriconoscibile Cecoslovacchia per 7-1.

 

Risultati del girone 1 :

Stoccolma : Svezia-Germania 6-1

Helsinki : Finlandia-Rep.Ceca 7-3

Helsinki : Finlandia-Germania 8-3

Praga : Rep.Ceca-Svezia 0-3

Garmish : Germania-Rep.Ceca 7-1

Stoccolma : Svezia-Finlandia 5-2

 

Classifica del girone 1 :

1° Svezia : 6 punti

2° Finlandia : 4 punti

3° Germania : 2 punti

4° Cecoslovacchia : 0 punti

 

Il girone 2 fu vinto dagli USA , che nello scontro diretto con i canadesi disputato a Philadelphia vinsero per 5-3 , vittoria che servi soprattutto moralmente per il proseguo del torneo ,al terzo posto la Russia arrivata a questa World Cup lacerata da polemiche interne , ultima la neonata Slovacchia.

 

Risultati del girone 2 :

Vancouver : Canada-Russia 5-3

Montreal : Russia-Slovacchia 7-4

Philadelphia: USA-Canada 5-3

Ottawa : Canada-Slovacchia 3-2

New York : USA-Russia 5-2

New York : USA-Slovacchia 9-3

 

Classifica del girone 2 :

1° USA : 6 punti

2° Canada : 4 punti

3° Russia : 2 punti

4° Slovacchia : 0 punti

 

Semifinali tra le seconde e terze : Canada-Germania e Russia-Finlandia

Ora il torneo entrava nella fase calda , tutte le squadre si erano spostate in America , il 5 settembre a Montreal il Canada sorretto da un intero paese incontrava la Germania , partita vinta facilmente per 4-0 ; nell'altra gara giocata ad Ottawa la Russia a sorpresa distrusse per 5-0 la Finlandia.

 

SEMIFINALI : USA-Russia e Canada-Svezia

il 7 settembre a Philadelphia il Canada pur tra mille difficoltà riuscì a spuntarla per 3-2 solo al primo tempo supplementare , nell'altra semifinale disputata a Ottawa l'8 settembre gli Stati Uniti sconfissero la Russia per 5-2.

 

FINALE : CANADA-STATI UNITI

La finale sperata da tutti si era avverata : USA-Canada , partita dalle mille emozioni e accentuata da una rivalità secolare. Il 10 settembre a Philadelphia il Canada riusci a vincere per 4-3 grazie a una rete segnata da Weight nel primo tempo supplementare. La seconda gara si svolse il 12 settembre nel mitico stadio di Montreal , il Canada parti' alla grande ma gli USA grazie alle strepitose parate di Richter e ad un contropiede fulminate sorpresero i padroni di casa vincendo per 5-2. Per la prima volta si arrivava alla terza e decisiva partita per decidere la vincitrice. Gara che si giocò il 14 sempre a Montreal , stesso copione della gara precedente con un maestoso Richter che respinse tutti gli attacchi canadesi e la coppia Hull-LeClair a colpire in contropiede , fissando il risultato sul 5-2 per gli americani , vincitori per la prima volta in questo prestigioso torneo.

 

Miglior marcatore del torneo fu l'americano Brett Hull con 7 reti e 4 assist , seguito da LeClair con 6 reti e 4 assist , terzo Mats Sundin con 4 reti e 3 assist , quarto Shanahan con 3 reti e 4 assist , quinti a pari merito Weight e Gretzky con 3 reti e 4 assist, settimi Leetch e Coffey con 7 assist .

 

I migliori ruolo per ruolo in una ipotetica squadra di all stars :

Mike Richter degli Usa portiere

Chris Chelios degli Usa difensore

Calle Johansson della Svezia difensore

Brett Hull degli USA attaccante

John LeClair degli USA attaccante

Mats Sundin della Svezia attaccante

2004

Dopo 8 anni , ritornò la World Cup , composta sempre da 8 squadre, divise in 2 gironi da giocarsi in Europa e in America , il girone 1 europeo era composto da : Svezia-Finlandia-Repubblica Ceca e Germania ; il girone 2 americano era composto da : Canada-Stati Uniti-Russia e Slovacchia.Questa volta i 2 gironi serviranno per determinare gli accoppiamenti dei quarti di finale , la prima affronterà la quarta dell'altro girone , mentre la seconda sfiderà la terza dell'altro girone , le 4 vincenti si sfideranno in semifinale , mentre la finale si svolgerà in una unica gara , torneo che visto il roster completo di tutte le formazioni si annunciava particolarmente interessante , forse l'ultima competizione in cui gli spettatori avrebbero visto all'opera tutte le varie stelle , dato che il probabile sciopero della nhl 2005 avrebbe privato i tifosi del solito spettacolo. Favorito il team Canada che presentava una squadra super,una miscela esplosiva di stelle alla fine della carriera  (Lemieux-Foote-Niedermaier) e giovani dall'avvenire radioso come LeCavalier-St.Louis-Iginla e Heatley ; dietro il Canada c'era la Cecoslovacchia , che pur dovendo rinunciare ai giocatori della neonata Slovacchia presentava un roster di tutto rispetto , Russia-Stati Uniti-Svezia e Finlandia erano considerate le possibili outsider.

Il roster del Canada era composto da :
Martin Brodeur-Luongo-Joseph Theodore-Bouwmeester-Brewer-Foote-Hannan-Jovanovski-Niedermaier-Redden-Regehr-Shane Doan-Draper-Simon Gagnè-Heatley-Iginla-Lecavalier-Mario Lemieux-Maltby-Marleau-Morrow-Richards-Joe Sakic-Smyth-Martin St Louis-Thornton- allenatore Pat Quinn e direttore tecnico Waine Gretzky

Il girone 1 viene vinto dalla Finlandia per differenza reti sulla Svezia , squadra che grazie alle parate di un mostruoso Kiprussof e ai suoi velocissimi attaccanti può essere lamina vagante del torneo , la Rep.Ceca partita al rallentatore è uscita alla distanza classificandosi al terzo posto , ultima la malinconica Germania.

Risultati del girone 1 :

Finlandia-Rep.Ceca 4-0

Svezia-Germania 5-2

Svezia-Rep.Ceca 4-3

Germania-Finlandia 0-3

Rep.Ceca-Germania 7-2

Finlandia-Svezia 4-4 d.s.

 

Classifica del girone 1 :

1° Finlandia : 5 punti per differenza reti

2° Svezia : 5 punti

3° Rep.Ceca : 2 punti

4° Germania : 0 punti

 

Il girone 2 viene vinto alla grande dai canadesi , che anche se solo a sprazzi danno un autentico spettacolo di gioco , in tal senso i primi 2 tempi contro gli Stati Uniti in cui hanno assediato il portiere Esche ( salvatosi in più occasioni ) sono da scuola di hockey , al secondo posto la Russia , ultima una deludente Slovacchia .

 

Risultati del girone 2 :

Canada-USA 2-1

Canada-Slovacchia 5-1

USA-Russia 1-3

USA-Slovacchia 3-1

Canada-Russia 3-1 (sotto un'immagine della gara)

Russia-Slovacchia 5-2

 

Classifica del girone 2 :

1° Canada : 6 punti

2° Russia : 4 punti

3° USA : 2 punti

4° Slovacchia : 0 punti

 

QUARTI DI FINALE :

Finlandia-Germania e Russia-USA

Svezia-Rep.Ceca e Canada-Slovacchia

Il primo quarto di finale tra Finlandia e Germania , era sulla carta l'unico semplice , con i finnici strafavoriti , ma scesi in campo molli e privi di concentrazione hanno dovuto sudare sino all'ultimo minuto per avere ragione di un'ostica Germania per 2-1

Nel secondo incontro la Svezia partiva leggermente favorita dopo le convincenti prestazioni offerte nella fase iniziale , ma l'esperienza dei cechi si rivela determinante , infatti dopo un inizio in cui lasciano sfogare gli avversari , i cechi dilagano letteralmente in contropiede , umiliando per 6-1 i rivali.

Nella terza gara , quella più equilibrata , Russia e USA si affrontano a viso aperto , dando vita ad un incontro molto spettacolare , i russi recuperano nel secondo tempo il doppio svantaggio , sul 2-2 assediano letteralmente la gabbia del portiere americano , ma l'esperienza di Modano e Rafalski portano gli americani sul 4-2 , subito la Russia accorcia le distanze ma non servirà a molto in quanto gli Usa approfittando dell'uscita del portiere realizzano il definitivo 5-3 . L'ultimo quarto vide il Canada dare un autentico spettacolo di gioco , surclassando per 5-0 una stralunata Slovacchia.

 

SEMIFINALI : Finlandia-USA e Canada-Rep.Ceca

 

Il 10 settembre a St.Paul , tra Finlandia e USA si assiste ad un incontro molto tattico dove le 2 formazioni giocano in modo speculare , stando attente a non sbilanciarsi e concedendo poche occasioni agli avversari , nel terzo tempo sull'1-0 per gli americani i finnici spingono sull'acceleratore e realizzano il pareggio , quindi insistono nella loro offensiva che viene premiata a 3 minuti dalla fine dal gol di Koivu che porta la Finlandia alla prima storica finale di questa competizione.

L'11 settembre a Toronto, tra Canada e Rep.Ceca si disputava forse la vera finale del torneo , 2 squadre arrivate al massimo della forma , con i canadesi che devono rinunciare per infortunio a 4 titolari della difesa . La partita dopo un primo tempo dominato dai canadesi , ma chiuso sullo 0-0 , vide le foglie d'acero portarsi in 3 minuti sul 2-0 , ma nell'azione seguente ( 35° ) i cechi accorciarono le distanze ,nel terzo tempo i cechi riuscirono ad impattare con Havlat , la partita rimase equilibrata con diverse occasioni da una parte e dall'altra , ma al 5 minuti dalla fine Draper con un tiro dalla blu sorprendeva il portiere ceco , dando il vantaggio ai canadesi che illudendosi d'aver già vinto dopo nemmeno un minuto subirono il gol del pareggio ( 3-3 ) che mandava le squadre al supplementare , frazione di gioco molto spettacolare in cui ambedue le formazioni hanno avuto numerose occasioni da gol e che verrà decisa a favore al 4° minuto da un gol di LeCavalier a favore del Canada.

 

FINALE : CANADA-FINLANDIA

Il 14 settembre a Toronto si svolgeva la finalissima tra Canada e Finlandia , i padroni di casa erano i logici favoriti ma il "mostro" Kiprussof teneva in ansia tutto il reparto offensivo canadese. Partono subito forte i canadesi che stringono d'assedio la porta finnica , che capitola dopo 1 minuto ad opera di Sakic , dopo numerose occasioni sprecate dagli attaccanti di casa la Finlandia al primo vero tiro in porta pareggia clamorosamente , nel secondo tempo al 3° minuto il Canada passa meritatamente in vantaggio , ma come nel primo tempo i finlandesi riescono a recuperare sul 2-2 , da questo momento si assiste ad un incontro molto equilibrato in cui i finnici acquistano morale e fiducia in sè stessi , ma all'inizio del periodo conclusivo Shane Doan realizzando il suo primo gol del torneo regala al Canada la World Cup 2004 .

Miglior marcatore del torneo il canadese LeCavalier con 2 reti e 5 assist ,seguito dall'americano Tkachuk con 5 reti e 1 assist , al terzo posto Sakic con 4 reti e 2 assist al quarto Havlat con 3 reti e 3 assist , al quinto posto a pari merito Timonen e Thornton con 1 rete e 5 assist.

 

I migliori ruolo per ruolo in una ipotetica squadra di all stars :

Mika Kiprussof della Finlandia portiere

Teppo Numminnen della Finlandia difensore

Scott Niedermaier del Canada difensore

Keit Tkachuk degli USA attaccante

Sako Koivu della Finlandia attaccante

Joe Sakic del Canada attaccante

 

Classifica finale del torneo :

1° Canada

2° Finlandia

3° Repubblica Ceca

4° Stati Uniti

5° Svezia

6° Russia

7° Slovacchia

8° Germania

 

COMMENTO SULLA WORLD CUP

8 ) GERMANIA : era la più forte ( con la Svizzera ) delle umane, ma dato che si giocava a livello planetario, non poteva fare di più. Dopo un girone in cui ha perso onorevolmente le sue 3 partite, nei quarti ha sfiorato l'impresa di battere la Finlandia a Helsinki, exploit mancato per un soffio, dovuto unicamente a sfortuna ed inesperienza; un'occasione simile probabilmente non le capiterà mai più, visto soprattutto che la Finlandia quel giorno era in letargo......... .
Comunque, visto la squadra e i giocatori, le assegno un voto d'incoraggia-mento : Voto 6+

 

7 ) SLOVACCHIA : nel girone a 4 pur disponendo di giocatori d'altissimo livello tecnico, in ogni partita dopo aver subito il primo gol è sparita soprattutto mentalmente. pur avendo delle assenze importanti, ci si aspettava sinceramente una squadra diversa, soprattutto nella mentalità di gioco. Nei quarti contro il Canada, aveva obiettivamente poche speranze, ma dopo un primo tempo finito 0-0, grazie soprattutto alle parate di Sokolov e a una tattica molto difensiva, che mirava esclusivamente a bloccare ogni attacco avversario, ha dovuto subire i soliti " 10 minuti di grande hockey canadese " in cui è stata letteralmente spazzata via; nel terzo tempo ha cercato una timida reazione, subendo anche il quinto gol. Come da pronostico hanno perso, ma almeno avrebbero potuto concludere il torneo in maniera più onorevole.
La più grossa delusione del torneo : Voto 4

 

6 ) URSS : finito il girone al secondo posto, battendo USA, Slovacchia e perdendo onorevolmente contro i canadesi, nei quarti attendevano gli USA in un incontro sulla carta equilibrato. Come da copione i russi hanno praticato un gioco spettacolare, frutto di passaggi e combinazioni velocissime hanno concretizzato poco e specchiandosi nella loro classe hanno concesso alla prima linea americana diverse occasioni, puntualmente realizzate. Raggiunto il pareggio sul 3-3 si sono sbilanciati enormemente in attacco, subendo inevitabilmente il contropiede americano. Escono con onore, ma se avessero praticato un gioco più organizzato e accorto ( tecnicamente erano superiori ) , senza la " tipica spavalderia russa " avrebbero raggiunto le semifinali.
Voto 6,5 ( tattica 4,5 - tecnica 8,5 )

 

 

5 ) SVEZIA : nel girone con i cechi e la Germania aveva convinto, nel derby con i finnici si era dimostrata una squadra di grandissimi nomi ma tatticamente insufficienti ( escluso un ottimo portiere ) con una difesa e soprattutto un portiere non all'altezza di questa competizione. Nei quarti affrontava la Repubblica ceca, partita molto tattica, con portieri non eccelsi, ma cechi in crescita di condizione e di motivazioni. La Svezia è partita in attacco, ma data l'ottima difesa dei cechi, ha avuto sporadiche occasioni; la Cechia facendo leva su una difesa molto ordinata e compatta, è partita in contropiede creando numerose situazioni favorevoli in 2 contro 1 e concretizzando 2 volte in pochi minuti. Da quel momento la Svezia è andata in bambola, giocando nervosamente con azioni confusionarie, la Cechia ne ha approfittato giocando alla sua maniera " difesa accorta-velocità e ripartenza in contropiede " e segnando altri gol ; al termine gol della bandiera per la squadra svedese che non attenuerà le roventi polemiche da parte dei tifosi e della stampa svedese che si aspettavano ben altra prestazione.
Voto : 5 ( media prima fase 7 - quarti di finale 3 )

 

 

4 ) STATI UNITI : dopo una prima fase in cui la squadra più che giocare ha litigato, nei quarti affrontava l'URSS, in un incontro molto equilibrato. E' stata una partita molto tattica, in cui si scontravano la tecnica russa contro la grinta americana. Gli USA hanno approffittato della serata di grazia di Thactuk-Modano e della solita supponenza sovietica, i russi raggiunto meritatamente il pareggio per 2 volte, si sono sbilanciati in avanti, subendo la serata di grazia di Thactuk ( 4 gol ). In semifinale affrontavano la Finlandia, un incontro molto incerto dove i 2 portieri hanno avuto poche occasioni per mettersi in evidenza. Passati in vantaggio, gli americani si sono chiusi in difesa, subendo l'iniziativa veemente dei finlandesi, che a metà del terzo periodo hanno agguantato il meritato pareggio; sull'1-1 ci si aspettava una reazione statunitense, invece gli USA si sono fatti schiacciare in difesa, incapaci di creare nemmeno un timido contropiede, la giusta punizione è arrivata a 3 minuti dalla fine, rete che esclude gli USA dalla possibile finale, obiettivo che, vista la squadra ( età media elevata, molto agonismo e gioco di squadra inesistente ) a mio parere era pura utopia.

Voto : 6,5 ( gioco 5 - obiettivo : 7,5 semifinale raggiunta con una squadra inferiore a Russia, Svezia e Slovacchia )

 

3 ) REPUB. CECHA : nella fase iniziale era partita dormendo con la Finlandia, per poi riprendersi con Svezia e Germania. Nei quarti una condizione fisica e mentale ritrovata le ha permesso di stracciare la Svezia a Stoccolma, una vera lezione di gioco in contropiede. In semifinale l'aspettava il " terribile Canada ".Una partita sulla carta " DA FINALE " con il Canada che partiva leggermente favorito, sia per il vantaggio del fattore campo, sia per una maggiore qualità tecnica complessiva delle 4 linee. La partita inizia con la sorpresa di Luongo in porta al posto di Brodeur. La Cecoslovacchia attua il solito gioco fatto di pressing sul portatore di disco e scattanti partenze in contropiede. Dopo un primo tempo equilibrato, la Cecoslovacchia deve subire i " soliti 10 minuti canadesi " dove subisce 2 gol, ma ha una pronta reazione da grandissima squadra riportandosi in parità e addirittura sfiorando il vantaggio in numerose occasioni. A metà del terzo tempo subisce un gol evitabile , ma dopo solo 6 secondi riesce a pareggiare con un tiro fortunoso passato sotto i gambali di Luongo. Da questo momento, le 2 squadre raggiungono un livello di gioco spaziale, sfiorando entrambe in più occasioni il vantaggio. arrivati ai supplementari, dopo 3 minuti in cui ha almeno 3 occasioni per chiudere la gara, subisce un contropiede , con LeCavalier che segna la rete della vittoria. la Rep.Cecha , esce dimostrando di essere perlomeno alla pari dei Maestri canadesi, subendo gol in un azione solitamente favorevole a loro.

Voto : 8 ( per la partita con il Canada voto 10 - nel resto del torneo voto 6 )

 

2 ) FINLANDIA : nel girone, dopo aver strapazzato Rep.Cecha e Germania, nel derby con gli svedesi aveva dominato la partita, facendosi raggiungere sul 4-4 a pochi secondi dal termine; nei 5 minuti dei supplementari pur giocando in inferiorità numerica, poteva chiudere la partita, comunque è arrivata meritatamente prima nel suo girone. Nei quarti l'attendeva la partita teoricamente più facile, con la Germania, ma come spesso le succede nelle occasioni che contano, è scesa in campo demotivata e priva di una concentrazione necessaria per affrontare partite di questo livello. Pur rischiando numerose volte la sconfitta e fischiata sonoramente dai suoi tifosi, è riuscita a 3 minuti dalla fine a realizzare un gol fortunoso che le ha permesso di approdare alle semifinali, dove in Minnesota l'aspettava una grintosa e tenace ( ma nulla di più ) formazione americana. Per circa 30 minuti è stata una partita noiosa, con un gioco spezzettato a metà campo e poche conclusioni a rete, da una parte una difesa d'esperienza e fisico, dall'altra una difesa che sa usare anche le ali e i centri per chiudere ogni spazio. Dopo il vantaggio americano, nel terzo tempo, dopo una sterile supremazia finnica, arrivava il pareggio e sull'onda dell'entusiasmo continua ad impensierire Eshe, a 3 minuti dalla fine Koivu regala la vittoria e una storica finale alla Finlandia che visto l'andamento del torneo è a mio parere meritata per convinzione e gioco di squadra. In finale incontra i " mostri canadesi " a Toronto, partita in cui partiva leggermente sfavorita.Nel primo tempo dopo solo un minuto subisce un gol di Sakic dopo un azione fantastica di Lemieux, la squadra rimane scioccata e per 6 minuti è in balia dei canadesi, solo un fenomenale Kiprussof la tiene in partita; all'8° succede l'incredibile, come succede spesso nello sport, chi sbaglia paga duramente, infatti Eleooranta pareggia con un tiro rocambolesco deviato da 2 giocatori, da quell'istante la squadra prende morale e gioca alla pari con le foglie d'acero. Il secondo tempo si apre con un gol fortunoso dei canadesi, passato sotto i gambali del galattico Kiprussof, i finnici subiscono nuovamente il gioco spettacolare dei canadesi, ma nuovo miracolo... a 1 minuto dalla fine Ruutu prende il disco nella sua difesa, evita alla balaustra un avversario, supera la linea blu in velocità scartando 2 difensori e scaglia un bolide nel sette di Brodeur, riportando clamorosamente la Finlandia in parità. Il terzo tempo si apre come i precedenti, al 34° secondo Doan su errore della difesa, segna il terzo gol, da quel momento si assiste a una partita tattica, dove i finnici cercano di spingere ma non riescono mai ad impensierire la difesa canadese. Alla fine resta ai finlandesi la soddisfazione di aver lottato quasi alla pari con i Maestri, perdendo onorevolmente, per carenze esclusivamente in fase difensiva.
Torneranno a Helsinki da eroi VOTO : 9

 

 

1) CANADA : nella prima fase pur giocando a sprazzi, ha dominato il suo girone, scherzando con la Slovacchia, vincendo una gara spigolosa con i vicini americani e avendo qualche problema con i sovietici. Nei quarti si trovava di fronte la Slovacchia, squadra dotata tecnicamente, dopo un primo tempo in cui non è riuscita ad esprimere il proprio gioco, nella seconda frazione è esplosa, con gli acuti del " vecchio super Mario Lemieux " e gli inserimenti dei vari Sakic-Iginla e Richards, segnati 4 gol nel giro di 12 minuti, ha giocato in scioltezza, regalando spettacolo e azioni di prima al competente pubblico canadese. In semifinale incontrava la Rep.Cecha, forse l'unica squadra, con il suo modo di giocare in grado di impensierire i canadesi. Infatti dopo un primo tempo molto contratto, nel secondo hanno realizzato 2 gol in pochi minuti per poi farsi riprendere inopinatamente sul 2-2. A questo punto i canadesi, spinti da un pubblico di casa e leggermente nervosi per una situazione di risultato inaspettata, si sono buttati in avanti concedendo ai cechi diverse occasioni da rete. Realizzato il terzo gol, sembrava che sulle ali dell'entusiasmo le foglie d'acero potessero prendere il volo, ma dopo pochi secondi su un errore della difesa e di Luongo, hanno subito il pareggio, gelando la voce dei 20.000 di Toronto. Negli ultimi minuti ha addirittura rischiato la sconfitta ma nei supplementari, dopo 3 minuti, ha trovato un contropiede micidiale di LeCavalier, che ha permesso al Canada di arrivare per l'ennesima volta in finale. In finale aspettava la Finlandia, sorpresa......della manifestazione, partita in cui aveva tutto da perdere, considerando il vantaggio del fattore campo, blasone e roster, che pur mancando di 8 titolari è sempre composti da fenomeni. La partita si apre in modo travolgente, dopo un minuto Sakic segna un fantastico gol su passaggio doc di Lemieux, per 6 minuti si assiste a uno spettacolo impressionante dei canadesi culminato da un azione d'antologia : passaggio di Iginla-pallonetto di Sakic e tiro al volo di Lemieux con super parata di Kiprussof, fosse entrato sarebbe stato per 10 anni il miglior spot pubblicitario per valorizzare l'hockey nel mondo. Ma come è già successo , i finnici alla prima occasione su un tiro fortunoso pareggiano, da quel momento i canadesi subiscono emotivamente lo choc del gol subito e giocano in un modo molto contratto. Il secondo tempo si apre subito con il vantaggio di Niedermaier, un tiro dalla linea blu passato tra i gambali di Kiprussof , nei restanti 15 minuti galvanizzati dal vantaggio spingono sull'acceleratore costringendo la difesa finnica agli straordinari, ma quando la partita sembrava aver preso un indirizzo preciso, Ruutu a 1 minuto dalla fine inventa un gol spettacolare, tutto da rifare. Come nei primi 2 tempi, il Canada parte subito fortissimo e al 34° secondo realizza il terzo gol con Doan su errore della difesa finnica, da quell'istante inizia una gara molto fisica con i canadesi che iniziano a giocare in modo grintoso vincendo soprattutto la battaglia sugli angoli e portando il disco in contropiede. La partita si conclude sul 3-2, ennesima vittoria degli ultimi anni in cui hanno dimostrato una superiorità tecnica, con un roster molto più ampio ( ieri sera la differenza l'ha fatta la quarta linea dei Doan-Brewer-Thornton-Draper e Foote ) rispetto alle tradizionali rivali. Canada che speriamo di vedere con questi giocatori a Torino 2006 per assistere a uno spettacolo unico e indimenticabile.

VOTO : 9,5 non le assegno 10, perchè ha giocato da " Canada " solo sprazzi di ogni partita, comunque è bastato..... )