I GIRONI ELIMINATORI      IL CALENDARIO DEI GIRONI ELIMINATORI
I GIRONI INTERMEDI E RETROCESSIONE  IL CALENDARIO DELLE PARTITE INTERMEDIE E RETROCESSIONE   

CALENDARIO FASE FINALE

ROSTER

Domenica 18 Maggio

 

La Russia torna sul tetto del Mondo dopo 15 anni

 

La Russia  conquista la medaglia d'oro sconfiggendo nella finalissima il Canada con il punteggio di 5 a 4 grazie ad una rete di Kovalchuk durante l'overtime in superiorità numerica. In precedenza il Canada aveva condotto la gara portandosi per due volte sul doppio vantaggio (3 a 1 e 4 a 2) ma poi si era dovuta arrendere alla rimonta Russa completata dallo stesso Kovalchuk con la rete del 4 a 4 a cinque minuti dalla sirena finale.

 

 Inizia subito nel migliore dei modi la gara per i neo campioni del mondo che dopo solo 1'23" di gioco si portano in vantaggio per la rete di Alexander Semin. La reazione canadese è  subito incisiva e dopo una prima occasione mancata da Heatley è Burns al 3'54" a riportare in parità l'incontro battendo Nabokov. Sull'1 a 1 le due formazioni si affrontano a viso aperto senza creare grandi emozioni finche al 9'17" Kunitz intercettando un disco a centro ghiaccio si lancia in contropiede e una volta entrato nel terzo offensivo porta in vantaggio i padroni di casa con un tiro micidiale all'incrocio dei pali che non lascia scampo al goalie russo. La Russia accusa il colpo e subisce le veloci trame canadesi che portano St-Louis vicino alla marcatura ma il disco a colpo sicuro coglie un clamoroso palo. Nel corso del 14°minuto due penalità consecutive permettono al Canada di giocare in doppia superiorità numerica con il penalty killing russo che resiste pochi secondi. Arriva infatti al 14'51" la terza marcatura canadese, ancora con Burns bravo a farsi trovare pronto alla deviazione volante davanti alla gabbia di Nabokov sull'assist di St.Louis. Superata la rimanente parte dell'inferiorità, la Russia prova a riaprire la gara ma Ward si fa trovare pronto sui tentativi di Markov e Fedorov. Dopo il primo intervallo arriva in apertura della seconda frazione di gioco la rete che riapre la gara grazie a Semin.

Il gol accende ancora di più la gara con la Russia che sembra in grado da un momento all'altro di giungere al pareggio. Arriva invece improvvisa il quarto gol del Canada grazie al suo giocatore migliore, Dany Heatley. L'attaccante numero 15, sfrutta nei migliore dei modi un disco giratogli da Getzlaf per battere con un tiro precisissimo da posizione defilata Nabokov. Sotto di due reti la Russia torna pericolosa ma trova sulla sua strada un grande Ward che prima respinge un tiro a botta sicura da posizione ravvicinata e due minuti più tardi respinge di gambale un bel diagonale di Kovalchuk con Markov che non centra la porta sul vantaggioso rimbalzo. Si arriva così alla seconda sirena con i padroni di casa in vantaggio 4 a 2. Il copione non cambia nel terzo periodo con il Canada che affida al suo contropiede le azioni pericolose mentre la Russia cerca di scardinare la retroguardia avversaria con veloci combinazioni e la classe di Morozov e Ovechkin. Al 48'55" Tereshchenko infila Ward sotto i gambali riaprendo la gara. Il gol galvanizza i russi che trovano il pareggio con Kovalchuk a cinque minuti dalla sirena finale. Il veloce attaccante numero 71 beffa Ward con un tiro di polso da posizione molto defilata facendo esplodere di gioia i numerosi tifosi russi presenti sulle tribune. Per le due formazioni ci sarebbe il tempo necessario per cercare il gol vittoria ma entrambe si limitano a non scoprirsi portando così la gara all'overtime. In 4 contro 4 non arrivano occasioni da rete nelle prime fasi  di gioco. Dopo 1'55" Nash spedisce un disco in tribuna e gli arbitri dopo un breve consulto lo spediscono in panca puniti. E' la penalità che decide la gara. Kovalchuk al 62'42" infila infatti il disco della vittoria sotto l'angolo alto alla destra di Ward e per la Russia è medaglia d'oro dopo ben 16 anni.

 

Canada - Russia 4-5 o.t.

1.23 0 - 1 EQ Russia 28. SEMIN, Alexander (8. OVECHKIN, Alexander) (29. FEDOROV, Sergei)
3.54 1 - 1 EQ Canada 8. BURNS, Brent (9. ROY, Derek) (52. GREEN, Mike)

9.17 2 - 1 EQ Canada 14. KUNITZ, Chris
14.51 3 - 1 PP2 Canada 8. BURNS, Brent  (26. ST. LOUIS, Martin) (15. HEATLEY, Dany)
21.14 3 - 2 PP1 Russia 28. SEMIN, Alexander (22. KORNEYEV, Konstantin) (52. MARKOV, Andrei)
29.56 4 - 2 EQ Canada 15. HEATLEY, Dany (51. GETZLAF, Ryan)

48.55 4 - 3 EQ Russia 27. TERESHCHENKO, Alexei (28. SEMIN, Alexander) (51. TYUTIN, Fedor)

54.46 4 - 4 EQ Russia 71. KOVALCHUK, Ilya (45. PROSHKIN, Vitali) (47. RADULOV, Alexander)

62.42 4 - 5 PP1 Russia 71. KOVALCHUK, Ilya Game Winning Goal (29. FEDOROV, Sergei) (8. OVECHKIN, Alexander)

 

 

La Finlandia è bronzo, battuta 4-0 la Svezia

 

Finlandia - Svezia 4-0

Goal 11:31 1:0 FIN EQ 38 PIHLSTROM A (4) 39 KAPANEN N 18 HYVONEN H

Goal 13:44 2:0 FIN EQ 21 NISKALA J (2) 15 RUUTU T

Goal 42:18 3:0 FIN EQ 38 PIHLSTROM A (5) 18 HYVONEN H

Goal 57:35 4:0 FIN ENG 9 KOIVU M (4)

 

 

La Finlandia conquista il terzo posto ai Mondiali grazie alla vittoria per 4-0 ottenuta contro la Svezia. Nell'incontro di ieri sera è stata la Svezia la squadra a fare più tiri ben 36 contro i 13 della Finlandia, ma grazie a un ottimo Backstrom non è riuscita a concretizzare le tante occasioni create. Cosa diversa per la Finlandia che è riuscita ad andare a segno per ben quattro volte : due nel primo periodo grazie alle marcature di Pihlstrom e Niskala e due nell'ultimo periodo sempre grazie a Pihlstrom ( doppietta) e Koivu (empty-net goal). Svezia che ha pagato pesantemente la serataccia del suo goalie Liv, scelto per difendere la gabbia dei campioni olimpici in carica.

 

 

Sabato 17 Maggio

 

Russia-Canada sarà la finale mondiale

 

Nelle semifinali di ieri sera la Russia ha avuto vittoria facile contro la Finlandia battuta per 4-0, mentre il Canada ha avuto qualche difficoltà in più per vincere l'incontro. Partita equilibrata a livello di tiri quella tra Russia e Finlandia 27 quelli fatti dalla Russia e 24 quelli della Finlandia; ma è stata la Russia quella più brava e infatti è riuscita a concretizzare ben 4 tiri andando in gol nel primo periodo con Fedorov, nel secondo con Zaripov e nel terzo e ultimo con Morozov e Sushinskiy ( gol a porta vuota) . La Finlandia si è trovata davanti un grande Nabokov che ha parato tutti i tiri e non le ha permesso di entrare in partita. Mentre il Canada ha avuto qualche problema in più per conquistare la vittoria e la finale, nel primo periodo è stato il Canada a passare in vantaggio per primo al 5' con Heatley ma a pochi secondi dalla fine dell'incontro la Svezia è riuscita a trovare il pareggio grazie alla marcatura di Stralman. Nel periodo centrale è la Svezia a passare in vantaggio con Wallin , ma neanche un minuto dopo sono i canadesi ad andare nuovamente in gol con Getzlaf, al 28' è Mayers a siglare la rete del temporaneo vantaggio canadese. Gli svedesi non impiegano molto a riportare l'incontro sul pari sfruttando un tiro di Stralman ( doppietta per lui) , poco meno di un minuto dopo è la squadra canadese che si riporta in vantaggio con Nash e poi allunga ulteriormente le distanze con Green. Nel terzo e ultimo periodo la Svezia prova a riaprire la partita con il gol di Warg ma questo non serve a nulla, è il Canada a conquistare un posto nelle finali. Stasera verrà disputato l'incontro valevole per il 3° e 4° posto tra Finlandia e Svezia mentre domenica si giocherà la finale tra Canada e Russia.

 

Russia - Finlandia 4-0

Goal 13:41 1:0 RUS EQ 29 FEDOROV S (5) 28 SEMIN A 8 OVECHKIN A

Goal 23:44 2:0 RUS EQ 25 ZARIPOV D (3) 52 MARKOV A 42 ZINOVIEV S

Goal 52:15 3:0 RUS PP1 95 MOROZOV A (5) 5 NIKULIN I 42 ZINOVIEV S

Goal 57:56 4:0 RUS ENG 33 SUSHINSKIY M (4) 27 TERESHCHENKO A

 

Canada - Svezia 5-4

Goal 05:35 1:0 CAN PP1 15 HEATLEY D (11) 8 BURNS B 52 GREEN M

Goal 19:15 1:1 SWE EQ 36 STRALMAN A (3) 80 WEINHANDL M 97 LEDIN P

Goal 22:46 1:2 SWE EQ 7 WALLIN N (2) 97 LEDIN P 80 WEINHANDL M

Goal 23:58 2:2 CAN PP1 51 GETZLAF R (3) 52 GREEN M

Goal 28:31 3:2 CAN EQ 21 MAYERS J (2) 25 CHIMERA J 91 SPEZZA J

Goal 31:26 3:3 SWE PP1 36 STRALMAN A (4) 27 NILSSON R

Goal 32:29 4:3 CAN EQ 61 NASH R (6) 51 GETZLAF R 15 HEATLEY D

Goal 39:53 5:3 CAN PP2 52 GREEN M (4) 31 LECLAIRE P

Goal 54:21 5:4 SWE EQ 79 WARG F (2) 12 FABRICIUS K 7 WALLIN N

 

 

 

Giovedì 15 Maggio

 

Ieri sera si sono disputati i quarti di finale che hanno visto vittoriose la Svezia, la Russia, il Canada e la Finlandia. La Svezia è riuscita a conquistare la vittoria e il passaggio alle semifinali solo al 3' degli Over Time grazie alla rete di Weinhandl; nei tempi regolari è passata per prima in vantaggio al 7' del secondo periodo ma il risultato è stato riportato sul pareggio da parte della squadra ceca nel giro di pochi minuti. Nel terzo periodo la Cechia riesce a portarsi in vantaggio grazie alla rete di Vrbata ma a poco meno di 4' dal fischio finale gli svedesi riescono a segnare la rete del pareggio. Vittoria facile invece per la Russia che ha dominato l'incontro segnando ben sei reti al goalie rossocrociato . Anche per il Canada la vittoria è stata semplice , infatti ha battuto la Norvegia 8-2. Vittoria sofferta per la Finlandia, contro gli USA ,che conquista un posto alle semifinali solo durante gli Over Time ( proprio come la Svezia) ; la Finlandia alla fine del secondo periodo era avanti di ben due reti , ma probabilmente la stanchezza ha giocato un brutto scherzo alla squadra finlandese che si è fatta rimontare durante il terzo periodo. Domani sera si disputeranno le semifinali.

 

Svezia - Cechia 3-2 O.T.

Goal 27:43 0:1 SWE PP1 10 HORNQVIST P (6) 36 STRALMAN A 19 BACKSTROM N

Goal 30:28 1:1 CZE EQ 60 ROLINEK T (2) 12 KOTALIK A 14 PLEKANEC T

Goal 52:19 2:1 CZE PS 19 VRBATA R (5)

Goal 56:22 2:2 SWE EQ 26 NILSON M (4) 6 JOHANSSON M 15 WALLIN R

Goal 63:15 2:3 SWE EQ 80 WEINHANDL M (5) 36 STRALMAN A 26 NILSON M

 

Russia - Svizzera 6-0

Goal 01:14 1:0 RUS EQ 28 SEMIN A (4) 37 GREBESHKOV D 29 FEDOROV S

Goal 02:18 2:0 RUS EQ 61 AFINOGENOV M (4) 25 ZARIPOV D 27 TERESHCHENKO A

Goal 06:23 3:0 RUS PP1 25 ZARIPOV D (2)

Goal 21:22 4:0 RUS EQ 29 FEDOROV S (4) 37 GREBESHKOV D 22 KORNEYEV K

Goal 26:37 5:0 RUS EQ 61 AFINOGENOV M (5) 25 ZARIPOV D 27 TERESHCHENKO A

Goal 38:07 6:0 RUS EQ 8 OVECHKIN A (6) 22 KORNEYEV K 20 NABOKOV E

 

Norvegia - Canada 2-8

Goal 00:37 0:1 CAN EQ 15 HEATLEY D (10)

Goal 07:51 1:1 NOR PP2 21 ASK M (3) 23 TRYGG M 20 BASTIANSEN A

Goal 11:02 1:2 CAN PP2 51 GETZLAF R (2) 26 ST. LOUIS M 15 HEATLEY D

Goal 25:32 2:2 NOR EQ 46 OLIMB M (2) 10 SPETS LE 20 BASTIANSEN A

Goal 29:57 2:3 CAN PP1 16 TOEWS J (2) 22 KEITH D 9 ROY D

Goal 34:08 2:4 CAN PP1 9 ROY D (3) 16 TOEWS J 52 GREEN M

Goal 36:50 2:5 CAN EQ 9 ROY D (4) 16 TOEWS J 19 DOAN S

Goal 44:10 2:6 CAN PP1 61 NASH R (4) 52 GREEN M 15 HEATLEY D

Goal 50:44 2:7 CAN EQ 61 NASH R (5) 51 GETZLAF R

Goal 51:40 2:8 CAN EQ 9 ROY D (5)

 

USA - Finlandia 2-3 O.T.

Goal 10:14 0:1 FIN EQ 15 RUUTU T (4) 12 JOKINEN O

Goal 25:45 0:2 FIN PP1 21 NISKALA J (1) 12 JOKINEN O 8 SELANNE T

Goal 55:44 1:2 USA EQ 8 KESSEL P (6) 6 GLEASON T

Goal 56:21 2:2 USA SH1 19 STAFFORD D (1) 37 BURISH A

Goal 63:59 2:3 FIN EQ 40 LEPISTO S (1) 11 KOIVU S 8 SELANNE T

 

 

Martedì 13 Maggio

 

Con gli incontri di ieri sera ( vittoria per la Germania, Danimarca,Canada, Russia e Usa) sono stati definiti gli accoppiamenti per i quarti di finale . Da notare la qualificazione della Norvegia nonostante la sconfitta subita dagli USA per 9-1 , infatti devono ringraziare la Germania che ha battuto la Lettonia .

 

Gli abbinamenti sono i seguenti :

Svezia - Cechia

 

Russia - Svizzera

 

Norvegia - Canada

 

USA - Finlandia

 

Da domani il via ai quarti di finale.

 

Lettonia - Germania 3-5

Goal 05:01 1:0 LAT EQ 12 VASILJEVS H (2) 9 KARSUMS M 2 LAVINS R

Goal 18:45 1:1 GER PP1 7 SCHMIDT C (2) 47 ULLMANN C

Goal 25:48 2:1 LAT EQ 24 REDLIHS M (2)

Goal 27:23 2:2 GER EQ 16 WOLF M (1) 13 SCHUBERT C

Goal 31:39 3:2 LAT EQ 9 KARSUMS M (1) 12 VASILJEVS H 17 NIZIVIJS A

Goal 47:51 3:3 GER EQ 13 SCHUBERT C (1) 46 BUSCH F 31 RENZ A

Goal 50:40 3:4 GER EQ 36 SEIDENBERG Y (1) 47 ULLMANN C 31 RENZ A

Goal 52:51 3:5 GER EQ 47 ULLMANN C (1) 11 FELSKI S

 

 

Bielorussia - Danimarca 2-3

Goal 23:06 0:1 DEN PP1 19 STAAL K (4) 13 GREEN M 5 NIELSEN D

Goal 55:42 1:1 BLR EQ 18 UGAROV A (4) 84 GRABOVSKY M 43 KOSTYUCHENOK V

Goal 57:59 2:1 BLR EQ 19 MELESHKO D (2) 22 ZADELENOV S 7 DENISOV V

Goal 59:22 2:2 DEN EQ 93 REGIN P (1) 13 GREEN M 5 NIELSEN D

Goal 62:11 2:3 DEN EQ 93 REGIN P (2)

 

 

Canada - Finlandia 6-3

Goal 00:33 1:0 CAN EQ 51 GETZLAF R (1) 8 BURNS B 61 NASH R

Goal 05:39 1:1 FIN SH1 38 PIHLSTROM A (2)

Goal 09:29 2:1 CAN SH1 19 DOAN S (1) 14 KUNITZ C

Goal 30:17 3:1 CAN EQ 15 HEATLEY D (8) 51 GETZLAF R 61 NASH R

Goal 38:12 4:1 CAN SH1 10 SHARP P (3) 21 MAYERS J

Goal 41:07 5:1 CAN EQ 19 DOAN S (2) 16 TOEWS J

Goal 48:34 5:2 FIN EQ 38 PIHLSTROM A (3) 9 KOIVU M

Goal 58:02 6:2 CAN EQ 15 HEATLEY D (9) 61 NASH R 51 GETZLAF R

Goal 59:37 6:3 FIN EQ 15 RUUTU T (3) 9 KOIVU M 36 JOKINEN J

 

 

Svizzera - Russia 3-5

Goal 15:21 0:1 RUS EQ 7 KALININ D (1) 25 ZARIPOV D 47 RADULOV A

Goal 17:49 0:2 RUS PP1 8 OVECHKIN A (5) 71 KOVALCHUK I 22 KORNEYEV K

Goal 18:45 0:3 RUS EQ 33 SUSHINSKIY M (2) 21 GOROVIKOV K

Goal 30:27 0:4 RUS EQ 29 FEDOROV S (3) 8 OVECHKIN A 28 SEMIN A

Goal 40:32 1:4 SUI PP1 39 SANNITZ R (2) 29 FORSTER B 15 DIPIETRO P

Goal 45:30 2:4 SUI SH1 3 VAUCLAIR J (1)

Goal 57:25 2:5 RUS ENG 33 SUSHINSKIY M (3)

Goal 58:25 3:5 SUI EQ 67 LEMM R (1) 10 AMBUHL A 86 SPRUNGER J

 

 

Usa - Norvegia 9-1

Goal 11:12 1:0 USA EQ 16 DUBINSKY B (1) 37 BURISH A

Goal 12:15 2:0 USA EQ 23 BROWN D (4)

Goal 19:03 3:0 USA PP1 83 KANE P (3) 23 BROWN D 17 PARISE Z

Goal 25:48 4:0 USA EQ 16 DUBINSKY B (2) 4 LEOPOLD J 2 BALLARD K

Goal 28:08 4:1 NOR PP2 23 TRYGG M (1) 9 HOLTET M 20 BASTIANSEN A

Goal 31:19 5:1 USA EQ 10 MARTIN P (1) 88 MUELLER P 83 KANE P

Goal 32:18 6:1 USA PP1 17 PARISE Z (5) 9 O SULLIVAN P 8 KESSEL P

Goal 42:33 7:1 USA EQ 23 BROWN D (5) 2 BALLARD K 77 GILBERT T

Goal 45:44 8:1 USA EQ 8 KESSEL P (5) 83 KANE P 43 WISNIEWSKI J

Goal 51:35 9:1 USA PP1 16 DUBINSKY B (3) 77 GILBERT T

 

 

 

Lunedì 12 Maggio

 

Svezia - Cechia 5-3

 
Goal 26:03 1:0 SWE EQ 36 STRALMAN A (2)
Goal 30:06 1:1 CZE PP1 26 ELIAS P (6) 15 KABERLE T 10 ERAT M
Goal 33:32 2:1 SWE EQ 26 NILSON M (2) 3 EKMAN N 5 FERNHOLM D
Goal 38:26 2:2 CZE PP1 12 KOTALIK A (5) 26 ELIAS P 15 KABERLE T
Goal 41:14 3:2 SWE EQ 80 WEINHANDL M (4) 9 MARTENSSON T
Goal 49:41 3:3 CZE EQ 43 FLEISCHMANN T (2) 17 HLINKA J
Goal 55:07 4:3 SWE EQ 10 HORNQVIST P (5) 27 NILSSON R 19 BACKSTROM N
Goal 59:34 5:3 SWE ENG 26 NILSON M (3)

 

Dopo la rocambolesca sconfitta contro la Russia, la Svezia torna al successo piegando nel terzo periodo la Cechia. I primi due tempi si erano chiusi con il risultato di 2 a 2 grazie alle marcature degli svedesi Stralman e Nilsson e dei cechi Elias e Kotalik. Nel terzo periodo la gara entra nel vivo e la Svezia prende il largo. In apertura del tempo ci pensa Weinhandl a portare avanti i suoi ma il vantaggio dura otto minuti. Arriva infatti la rete di Fleischmann a riportare in parità l'incontro. Le due formazioni si sfida a viso aperto creando buone occasioni e come spesso accade in queste situazioni chi segna per primo vince. La Svezia al 55' passa con Hornqvist e per Cechia sono vani i tentativi di rientrare in partita. Anzi a 26" dalla sirena finale arriva anche l'empty net gol di Nilson a fissare il risultato sul 5 a 3.

 

 

Domenica 11 Maggio

 

Finlandia - USA 3-2

 

Goal 21:30 0:1 USA EQ 77 GILBERT T (1) 8 KESSEL P 12 STEMPNIAK L

Goal 39:15 0:2 USA PP1 8 KESSEL P (4) 10 MARTIN P 12 STEMPNIAK L

Goal 42.12 1:2 Finland PP2 4. KOISTINEN, Ville (11. KOIVU, Saku)

Goal 50.44 2:2 Finland EQ  8. SELANNE, Teemu (11. KOIVU, Saku) (16. PELTONEN, Ville)

Goal 56.10 3:2 Finland  EQ 9. KOIVU, Mikko (15. RUUTU, Tuomo) (39. KAPANEN, Niko)

 

Importante successo in rimonta della nazionale finlandese contro gli Stati Uniti, sotto di 2 reti alla fine secondo periodo la Finlandia è stata capace di ribaltare il risultato ottenendo l'intera posta in palio. A dire il vero gli scandinavi hanno giocato meglio degli statunitensi per l'intero arco della partita ma si sono trovati di fronte un Esche in grande serata. Dopo il primo periodo equilibrato in cui c'è da registrare la penalità partita a Olli Jokinen, gli USA si sono portati in vantaggio in apertura della seconda frazione di gioco con Gilbert e hanno raddoppiato 45" dalla seconda sirena con Kessel che in power play ha fatto partire un  tiro preciso che si è infilato sotto l'incrocio opposto da quello difeso dal goalie finlandese Beckstrom. La Finlandia sembra alle corde ma durante l'intervallo trova le energie psicologiche per impostare un terzo periodo tutto d'attacco; complice due penalità inflitte agli Usa nel giro di 30" la Finlandia accorcia subito le distanze con Koistinen. A dire il vero  il tiro del difensore finlandese è entrato nella gabbia statunitense per un probabile buco nella porta come le immagini televisive hanno ben evidenziato. Il capo arbitro nonostante l'istant replay ha inspiegabilmente convalidato la rete tra le furibonde proteste sella panchina USA. La Finlandia preme alla ricerca del pareggio e al 50'44" lo trova grazie a una triangolazione spettacolare del trio Peltonen-Koivu-Selanne con quest'ultimo che ha postato sul secondo palo infila il disco del 2-2. Gli USA accusano il colpo e la Finlandia ne approfitta questa volta a siglare la rete che decide l'incontro è Mikko Koivu .  Mentre i giocatori finlandesi festeggiano sul ghiaccio lo statunitense Burish colpisce volontariamente un avversario con il pomello della stecca, e conseguentemente gli viene inflitta la penalità partita. Vani gli assalti finali della nazionale a stelle e strisce con la sirena finale che vede ancora del nervosismo sul ghiaccio dopo una carica da dietro di Bramo , ne consegue una rissa dove a farne le spese sono Salmela da una parte e Backes e Greene dall'altra a cui vinee inflitta la penalità partita. Sono ben 174 i minuti di penalità totali dell'incontro.

 

Danimarca - Svizzera 2-7

 

Goal 02:10 0:1 SUI EQ 10 AMBUHL A (2)

Goal 03:42 0:2 SUI EQ 35 JEANNIN S (1) 3 VAUCLAIR J 18 DERUNS T

Goal 20:50 0:3 SUI EQ 36 REICHERT M (1) 5 BLINDENBACHER S 18 DERUNS T

Goal 31:01 0:4 SUI EQ 23 PATERLINI T (2) 15 DIPIETRO P 54 FURRER P

Goal 33:21 0:5 SUI EQ 15 DIPIETRO P (1) 23 PATERLINI T 57 BEZINA G

Goal 41:38 0:6 SUI EQ 54 FURRER P (1) 39 SANNITZ R

Goal 43:04 1:6 DEN EQ 29 MADSEN M (1) 25 ANDREASEN A 21 DRESLER T

Goal 45:26 2:6 DEN PS 19 STAAL K (3)

Goal 46:20 2:7 SUI PP1 29 FORSTER B (2) 57 BEZINA G 15 DIPIETRO P

 

Torna al successo la Svizzera che dopo il ko subito contro la Cechia si è imposta per 7-2 contro la Danimarca. Quello visto sul ghiaccio è stata una sorta di monologo dei giocatori rossocrociati che hanno sbloccato il risultato con Ambuhl al 2'10" riuscendo a raddoppiare un minuto più tardi con Jeannin. Nella frazione centrale di gioco dopo un tiro di rigore sprecato da Bartschi, la Svizzera sigla il 3-0 con Reichert. La Danimarca accorcia lo svantaggio poco dopo ma gli arbitri dopo aver visionato il filmato annullano la rete in quanto il tocco decisivo danese è stato fatto con il pattino. Scampato il pericolo Paterlini in contropiede sigla il 4-0; seguito dalla quinta marcatura di Dipietro. In apertura del terzo periodo Furrer con un potente preciso tiro dalla blu va nuovamente in rete per gli elvetici, al 43'04" è la Danimarca ad andare in rete: Madsen è bravo e fortunato a girare alle spalle di Gerber un  disco  vagante nel cerchio di ingaggio. Il gol dà morale alla nazionale danese che usufruendo di un tiro di rigore trova la sua seconda rete con Staal. La rete di Forster da posizione defilata fissa il risultato sul 7-2 facendo calare il sipario su una gara dominata dagli uomini di Kruger.

 

Norvegia - Lettonia 1-4

 

Goal 11:34 0:1 LAT EQ 47 CIPULIS M (1) 5 SPRUKTS J

Goal 12:56 1:1 NOR EQ 10 SPETS LE (1) 20 BASTIANSEN A 6 HOLOS J

Goal 17:22 1:2 LAT EQ 12 VASILJEVS H (1) 9 KARSUMS M

Goal 22:27 1:3 LAT EQ 24 REDLIHS M (1) 21 BERZINS A 10 DARZINS L

Goal 59:36 1:4 LAT ENG 10 DARZINS L (2) 18 PUJACS G 31 MASALSKIS E

 

Prima vittoria nella seconda fase per la Lettonia che ha battuto la Norvegia per 4-1. Nel primo periodo è la Lettonia a sbloccare per prima il risultato segnando la prima rete dopo 11' con Cipukis, la Norvegia non impiega molto a rispondere e a siglare la rete del pareggio che arriva dopo neanche un minuto, grazie a un tiro di Spets che si infila alle spalle del goalie lettone. I lettoni continuano ad impegnare Grotnes e a tre minuti dalla fine del primo periodo segnano il gol del momentaneo vantaggio ( Vasiljev). Nel periodo intermedio è netta la supremazia lettone che con ben 14 tiri mette alla dura prova il goalie norvegese, e al 22' allunga ulteriormente le distanze grazie a Redlihs. Nel terzo e ultimo periodo la Norvegia prova a cercare il gol per poter riaprire la partita ma non è molto fortunata ( 11 tiri ) ed è la Lettonia ad approfittare dell'uscita dal ghiaccio del goalie norvegese per segnare la quarta marcatura a pochissimi secondi dalla fine dell'incontro.

 

 

Italia e Slovenia retrocedono nel gruppo B

 

ITALIA - Francia 4-6

 

Goal 02:49 1:0 ITA EQ 34 CIRONE J (3)

Goal 08:13 1:1 FRA PP1 27 AMAR B (2) 71 BORDELEAU S 24 DESROSIERS J

Goal 14:40 1:2 FRA PP2 7 TREILLE Y (2) 27 AMAR B 71 BORDELEAU S

Goal 24:44 1:3 FRA EQ 13 ZWIKEL J (1) 24 DESROSIERS J

Goal 26:12 2:3 ITA SH1 12 SIGNORETTI A (1) 34 CIRONE J 87 FONTANIVE N

Goal 41:17 2:4 FRA EQ 24 DESROSIERS J (2)

Goal 44:14 3:4 ITA EQ 17 IANNONE P (1) 18 BUSTREO P

Goal 45:12 3:5 FRA EQ 7 TREILLE Y (3) 11 ROZENTHAL F

Goal 51:02 3:6 FRA EQ 71 BORDELEAU S (2)

Goal 56:58 4:6 ITA PP1 39 PITTIS J (2) 24 CHITARRONI M

 

Per L'italia arriva la quinta sconfitta in questi mondiali che significa l'abbandono del  gruppo A e conseguente retrocessione in prima divisione. L'Italia ha perso per 4-6 anche se ha giocato bene  andando ben 45 volte al tiro ( contro le 31 volte dei francesi), ma si è trovata davanti un ottimo goalie avversario Huet che ha parato egregiamente . Il primo periodo vede gli azzurri  andare a segno per prima dopo solo 2 minuti di gioco grazie a un'azione personale di Jason Cirone, ma basta il vantaggio dura pochi minuti. La Francia come accaduto in gara 1 dimostra di essere micidiale in power-play e alla prima occasione pareggia i conti  con Amar che batte Tragust. Gli azzurri non concretizzano una superiorità numerica e quanto le parti s'invertono sono ancora i transalpini ad andare a segno in 5 contro 3  Treille. Nel periodo centrale gli azzurri provano in tutti i modi in apertura a rimontare il risultato ma Huet e la poca lucidità non portano a grandi risultati. Al 24' la Francia allunga nuovamente le distanze segnando la terza marcatura con Zwikel e sulla rete coach Goulet cambia Tragust con Hell nel tentativo di dare una scossa ai suoi.  Il tentativo sembra funzionare visto che Signoretti in inferiorità numerica ci riporta ad una sola rete di distanza. L'Italia si ributta in attacco ma il gioco offensivo è spesso fatto di azioni personali che vengono controllate senza problemi dal pacchetto difensivo francese. Nel terzo e ultimo periodo la Francia parte forte cercando di mettere il risultato al sicuro con  la quarta rete realizzata da Desrosiers dopo solo un minuto. Sembra finita ma Iannone riaccende la speranza azzurra 3 minuti più tardi.  Purtroppo il sogno azzurro dura poco: Treille e Bordeleau vanno a segno nel giro di 6' e per l'Italia è notte fonda.  l'Italia con l'orgoglio prova fino alla fine a riportare il risultato sul pareggio ma a nulla serve la rete di Pittis arrivata a 4 minuti dalla fine dell'incontro. Cala il sipario così sul mondiale azzurro, don 5 sconfitte in altrettante gara, con la nostra nazionale che giustamente retrocede in prima divisione, probabilmente il luogo giusto per il livello espresso dal nostro hockey.

 

Slovacchia - Slovenia 4-3

 

Goal 07:42 1:0 SVK PP1 13 KOLNIK J (3) 17 VISNOVSKY L

Goal 25:54 1:1 SLO EQ 81 MANFREDA M (1) 9 RAZINGAR T

Goal 31:25 2:1 SVK PP1 39 PETROVICKY R (4) 81 HOSSA M 27 CIERNIK I

Goal 34:02 3:1 SVK EQ 17 VISNOVSKY L (1) 27 CIERNIK I

Goal 38:39 3:2 SLO EQ 12 RODMAN D (1) 51 MILOVANOVIC J

Goal 55:05 3:3 SLO EQ 11 KOPITAR A (3) 37 ROBAR M 12 RODMAN D

GWG 65:00 4:3 SVK 17 VISNOVSKY L (2)

 

Vittoria sofferta in gara 2 degli spareggi retrocessione per la Slovacchia che batte la Slovenia ai rigori . Il risultato dopo i tempi regolamentari era sul 3-3 e nonostante l'over time non è cambiato. Ci sono voluti i tiri di rigori per decidere la squadra vincitrice, l'ha spuntata la Slovacchia grazie al gol di Visnovsky.  Nel primo periodo sono gli slovacchi a portarsi in vantaggio dopo 7 minuti di gioco sfruttando un power play , marcatura siglata da Kolnik. Nel periodo centrale gli sloveni riescono a riportare il risultato sul pareggio dopo 5 minuti grazie al tiro vincente di Manfreda ma questo non demoralizza la squadra slovacca che nel giro di pochi minuti segna ben due gol ( Petrovicky e Visnovsky) che permettono  alla propria squadra di andare ancora una volta negli spogliatoi con il risultato a proprio favore nonostante il secondo gol della nazionale slovena arrivato a meno di due minuti dalla fine del periodo. Nel terzo e ultimo tempo la Slovenia riesce a pareggiare con il gol di Kopitar e questo fa si che si vada agli over time, purtroppo infruttuosi ... ai tiri di rigore Visnovsky è deciso aprendo le porte della prima divisone alla nazionale slovena.

 

Sabato 10 Maggio

 

Russia - Svezia 3-2


 

Goal 07:15 0:1 SWE EQ 80 WEINHANDL M (3) 9 MARTENSSON T 97 LEDIN P

Goal 32:14 1:1 RUS EQ 28 SEMIN A (3) 8 OVECHKIN A

Goal 39:10 1:2 SWE EQ 9 MARTENSSON T (4) 24 FROGREN J

Goal 44:57 2:2 RUS EQ 29 FEDOROV S (2) 25 ZARIPOV D

Goal 59:54 3:2 RUS EQ 8 OVECHKIN A (4) 28 SEMIN A

 

 

Con un gol di Ovechkin segnato al 59'54" la Russia si è imposta nel big match della giornata che la vedeva opposta alla Svezia. L'inizio del match ha sorriso alla nazionale delle tre corone che ha trovato il vantaggio al 7'15" con Weinhandl che dalla media distanza ha freddato Nabokov con un tiro preciso che si è infilato alla destra del goalie russo. La rete  ha scaldato gli animi sul ghiaccio e complice una bruttissima carica da tergo di Murray su Morozov è nata una mega rissa che ha portato a alla penalità partita di Kovalchuk e Stralman oltre ovviamente allo stesso Murray. Ma le scaramucce non finiscono qui tanto che a fine periodo sono ben 87 i minuti di penalità inflitti. La frazione centrale di gioco la Russia si porta in attacco cercando il pareggio, ma nei primi 10 minuti trova sulla sua strada un Lundqvist molto attento. Il portiere deve però inchinarsi al tocco ravvicinato di Semin al 32'14"; la Svezia riesce comunque a terminare in vantaggio il periodo grazie alla rete di Martensson arrivata a 50" dalla seconda sirena. Negli ultimi venti minuti il match gira con la russia che prima pareggia con Fedorov e poi trova a sei secondi dall'over time  il gol che vale 3 punti con Ovechkin.

 

Germania - Canada 1-10

Goal 05:14 0:1 CAN EQ 91 SPEZZA J (1) 25 CHIMERA J

Goal 13:35 0:2 CAN EQ 15 HEATLEY D (7) 2 HAMHUIS D

Goal 16:05 0:3 CAN EQ 12 STAAL E (1) 26 ST. LOUIS M

Goal 19:37 0:4 CAN EQ 10 SHARP P (2) 12 STAAL E 21 MAYERS J

Goal 23:42 0:5 CAN PP1 12 STAAL E (2) 52 GREEN M 26 ST. LOUIS M

Goal 28:20 0:6 CAN EQ 12 STAAL E (3) 26 ST. LOUIS M 9 ROY D

Goal 32:07 0:7 CAN PP1 9 ROY D (2) 19 DOAN S 52 GREEN M

Goal 35:30 0:8 CAN EQ 12 STAAL E (4) 26 ST. LOUIS M 14 KUNITZ C

Goal 38:12 0:9 CAN SH1 21 MAYERS J (1)

Goal 41:47 0:10 CAN PP1 52 GREEN M (3) 8 BURNS B 26 ST. LOUIS M

Goal 48:40 1:10 GER EQ 48 HORDLER F (1)

 

Vittoria facile per il Canada contro la Germania infatti è  enorme la differenza tra le due squadre in pista con la squadra canadese che tempesta il goalie avversario con ben 42 tiri ( contro i 18 della Germania). Nel primo periodo i canadesi  vanno in gol ben 4 volte, non dando così modo alla Germania di provare a reagire. Il secondo periodo è la fotocopia del primo e il Canada questa volta va a segno ben 5 volte (Erik Staal autore di 4 marcature) chiudendo definitivamente la partita. Nel terzo e ultimo periodo il Canada segna la decima rete con Green e la Germania dà prova di orgoglio e segna la propria unica marcatura con Hordler.

 

Rep. Ceca - Bielorussia 3-2

Goal 18:12 0:1 BLR EQ 68 CHUPRIS Y (1) 24 SALEI R 19 MELESHKO D

Goal 36:53 1:1 CZE EQ 60 ROLINEK T (1) 14 PLEKANEC T 24 IRGL Z

Goal 49:50 1:2 BLR EQ 23 KOSTITSYN A (2) 7 DENISOV V

Goal 53:38 2:2 CZE EQ 12 KOTALIK A (3) 14 PLEKANEC T

GWG 65:00 3:2 CZE 12 KOTALIK A (4) 1

 

La Rep. Ceca vince la seconda gara dei gironi intermedi battendo la Bielorussia ai tiri di rigore. Il risultato dopo i tempi regolamentari era fissato sul 2-2 e, nonostante durante gli over time ci siano state delle buone occasioni questo non è cambiato.  Ci sono dunque voluti i tiri di rigore per decidere la squadra vincitrice e a spuntarla è stata la Cechia grazie alla rete di Kotalik. Per la Bielorussia i Mondiali sono praticamente finiti anche se lunedì disputeranno l'incontro contro la Danimarca.

 

Italia k.o. in gara 1 contro la Francia

Italia - Francia 2-3

Goal 08:00 0:1 ITA PP1 39 PITTIS J (1) 50 BORGATELLO C  9 de BETTIN G
Goal 09:09 1:1 FRA PP1 7 TREILLE Y (1) 3 BACHET V 
27 AMAR B
Goal 39:30 2:1 FRA EQ 27 AMAR B (1) 13 ZWIKEL J
77 TREILLE S
Goal 51:05 3:1 FRA PP1 71 BORDELEAU S (1) 27 AMAR B
24 DESROSIERS J
Goal 59:52 3:2 ITA EQ 26 HELFER A (1) 17 IANNONE P
12 SIGNORETTI A

Per l'Italia arriva la quarta sconfitta mondiale in gara degli spareggi retrocessione. Contro la Francia gli azzurri sono stati sconfitti per 3 a 2 nonostante abbiamo disputato un buon match tirando ben 42 volte verso la gabbia difesa egregiamente dal goalie dei Washington Capital Christobal Huet. L'inizio del match vede subito gli azzurri propositi che costringono i francesi sulla difensiva. Arrivano tre power-play consecutivi e all'8' la rete del vantaggio grazie a Jonathan Pittis assistito da Borgatello e De Bettin. Neanche il tempo di gioire e la Francia ci punisce: Strazzanosco finisce in panca puniti e Treille infila alla spalle di hell il disco dell'1 a 1. Il portiere dell'Alleghe si rifà poco dopo rispondendo da campione su una doppia conclusione di Bordeleau mentre dalla parte Huet blocca senza troppa difficoltà un tentativo di Nicola Fontanive. Il periodo finisce con due clamorose occasioni sciupate da una parte da Ansoldi e dall'altra sempre dal pericolosissimo attaccante del Berna Bordeleau. Nel periodo centrale la gara continua sulla falsa riga del precedente con l'Italia a condurre il gioco ma senza trovare la giusta incisività sotto porta. Scandella in velocità cerca di creare qualche grattacapo alla difesa transalpina mentre l'occasione più nitida capita a Chitarroni sul quale Huet è ancora una volta bravo. Il tempo sembra concludersi senza reti ma a trenta secondi dalla seconda sirena arriva improvviso il vantaggio della Francia: Hell non trattiene colpevolmente un tiro di Desrosiers e sul susseguirsi dell'azione Zwikel  da dietro gabbia gira davanti allo slot un disco che Amar non ha difficoltà a infilare nella porta italiana con il portiere italiano fuori causa. L'Italia prova a reagire ad inizio del terzo periodo ma la frenesia e la stanchezza fanno si che il gioco italiano sia ancora una volta inconcludente. Incisivo invece quello francese che trova nuovamente la via della rete. Al 51'05" Bordeleau è il più lesto ad infilare il disco il 3 a 1 sfruttando un rimbalzo favorevole sottoporta. L'Italia è ko, e dopo aver perso Strazzabosco per un carica in balaustra, riprova a riaprire il match ma nei minuti conclusivi del match regala 6' di superiorità numerica che gestiscono senza patemi l'importante vantaggio. A gara ormai conclusa arriva al 59'52" in 6 contro 5 la rete di Helfer che sorprende Huet con un tiro dalla media distanza che il goalie francese devia sopra la sua spalla destra con il disco che s'infila nell'angolo alto. Ormai è tardi per sperare nel pareggio e alla sirena finale la Francia festeggia giustamente la vittoria. L'Italia ora dovrà ritrovare le giuste energie psicologiche anche alla luce del fatto che i nostri avversari non si sono certo dimostrati irresistibili. Gli azzurri per salvarsi dovranno vincere obbligatoriamente le due gare di spareggio contro la Francia, siamo arrivati al punto in cui è vietato sbagliare.

Venerdì 9 maggio


Slovenia - Slovacchia 1-5

Goal 02:58 0:1 SVK PP2 39 PETROVICKY R (3) 17 VISNOVSKY L 81 HOSSA M

Goal 26:43 0:2 SVK EQ 81 HOSSA M (2) 13 KOLNIK J 44 SEKERA A

Goal 30:34 0:3 SVK EQ 41 PODKONICKY A (1) 81 HOSSA M 17 VISNOVSKY L

Goal 33:20 1:3 SLO EQ 37 ROBAR M (1) 11 KOPITAR A 23 DERVARIC D

Goal 35:56 1:4 SVK EQ 72 KOLLAR A (1) 15 GRANAK D

Goal 36:32 1:5 SVK EQ 27 CIERNIK I (2)  41 PODKONICKY

Tutto facile per la Slovacchia in gara 1 degli spareggi retrocessione, troppa la differenza sul ghiaccio tra le due formazioni con la Slovacchia capace di effettuare ben 49 tentativi verso la gabbia avversaria. Il risultato finale di 5-1 sta fin stretto per i vincitori che sono andati in vantaggio  dopo solo due minuti di gioco con Petrovicky, e nel secondo hanno chiuso la gara andando  in rete due volte prima con Hossa e poi con Podkonicky portando così il risultato sul 3-0. La squadra slovena ha provato  a rialzare la testa segnando la sua unica rete della serata grazie ad un tiro di Robar ma questo ha portato alla reazione slovacca che con Kollar e Ciernik ha andata a segno nel giro di 40 secondi chiudendo così la gara con un più di venti minuti di anticipo.

 


Finlandia - Lettonia 2-1

Goal 01:27 0:1 LAT EQ 10 DARZINS L (1) 24 REDLIHS M 2 LAVINS R

Goal 29:21 1:1 FIN EQ 38 PIHLSTROM A (1) 21 NISKALA J 32 BACKSTROM N

Goal 50:04 2:1 FIN EQ 39 KAPANEN N (2) 40 LEPISTO S 38 PIHLSTROM A

 

La Finlandia domina ma fatica a trovare la via della rete contro la Lettonia che ha il merito di restare in partita fino alla sirena finale sorretta dalla grande prestazione del suo goalie Masalskis autore di ben 62 interventi sui 64 tentativi finlandesi. Pronti via e a sorpresa la Lettonia passa in vantaggio dopo un solo minuto di gioco grazie a Darzins. La Finlandia si getta subito alla ricerca del pari ma nonostante le numerose occasioni avute di giostrare con un uomo in più sul ghiaccio  deve aspettare fino al nono minuto del secondo periodo per siglare l'1 a 1  : è Pihlstrom a riportare in parità il risultato. Il copione non cambia con la Lettonia attenta a non scoprirsi cercando di pungere in contropiede mentre la Finlandia trova sulla sua strada un Masalskis in formato muro insuperabile. Lo sforzo finlandese viene comunque premiato  a metà del terzo e ultimo periodo grazie a un tiro di Kapanen che buca il goalie avversario al 61esimo tiro effettuato dalla sua formazione. Nei restanti minuti gli scandinavi non hanno difficoltà a portare  a casa la vittoria.


Russia - Bielorussia 4-3

Goal 07:27 0:1 BLR EQ 8 MIKHALEV A (1) 84 GRABOVSKY M 18 UGAROV A

Goal 11:53 0:2 BLR EQ 77 DUDIK D (1)

Goal 23:54 1:2 RUS EQ 61 AFINOGENOV M (2) 45 PROSHKIN V 27 TERESHCHENKO A

Goal 47:21 2:2 RUS EQ 8 OVECHKIN A (3) 28 SEMIN A 29 FEDOROV S

Goal 53:51 3:2 RUS EQ 8 OVECHKIN A (4) 61 AFINOGENOV M 29 FEDOROV S

Goal 56:12 3:3 BLR EQ 18 UGAROV A (3) 84 GRABOVSKY M

GWG 65:00 4:3 RUS 95 MOROZOV A (4) 1 KOVAL V (BLR) - "on goal"

 

Partita ricca di emozioni e di gol quella giocata stasera tra Russia e Bielorussia; match vinto dalla Russia  durante l'over time grazie alla rete siglata da Morozov. Il primo periodo è  dominato dalla Bielorussia che si porta clamorosamente in vantaggio di due reti segnando la prima  marcatura con Mikhalev e poi la seconda con Dudik; la Russia dopo l'intervallo torna in pista con la voglia di riaprire il match e riesce ad imporsi sugli avversari grazie alle reti di Afinogenov (2-1) e di Ovechkin (2-2). La rimonta si completa nel terzo periodo con il 3 a 2 siglato sempre da Ovechkin  che batte il goalie Koval. I bielorussi non ci stanno e riportano la situazione in parità con  Ugarov al 56'; nei restanti minuti la Russia si porta all'attacco nel tentativo di vincere la gara durante i tempi regolamentari ma il fortino bielorusso regge agli attacchi incessanti degli avversari. Si va così all'over time dove la Russia si impone dopo 5' grazie , come già accennato, al gol della vittoria siglato da Morozov.

Completati gli incontri della prima giornata della seconda fase

Svizzera - Cechia 0-5
Goal 19:06 0:1 CZE SH1 10 ERAT M (2) 60 ROLINEK T
Goal 34:46 0:2 CZE PP1 15 KABERLE T (1) 26 ELIAS P
3 ZIDLICKY M
Goal 35:50 0:3 CZE PP1 26 ELIAS P (5) 10 ERAT M 15 KABERLE T
Goal 39:33 0:4 CZE EQ 43 FLEISCHMANN T
Goal 58:10 0:5 CZE EQ 13 NOVOTNY J (1) 18 KOHN L
12 KOTALIK A

Dopo la clamorosa ma meritata vittoria contro la Svezia nella prima fase del torneo, la Svizzera subisce una dura sconfitta per 5 a 0 dalla Cechia. Con Gerber tra i pali gli elvetici reggono bene tutto il primo periodo subendo il vantaggio dei cechi al 19'06" con Erat. Ma è nel periodo centrale che la gara si chiude. Dal 34' al 39' Kaberle (power-play), Elias (power-play) e Fleischmann siglano altre tre reti che spazzano via i sogni di gloria svizzeri. La rete di Novotny al 58' arrotonda ulteriormente il risultato di una gara dominata dalla Cechia come testimonia anche il numero di tiri a fine gara 33 contro i soli 12 degli elvetici.

Usa - Germania 6-4
Goal 00:26 1:0 USA EQ 17 PARISE Z (3) 10 MARTIN P
29 POMINVILLE J
Goal 02:10 2:0 USA EQ 9 O SULLIVAN P (3) 42 BACKES D
8 KESSEL P
Goal 02:52 3:0 USA EQ 43 WISNIEWSKI J (1) 19 STAFFORD D 12 STEMPNIAK L
Goal 14:03 3:1 GER EQ 33 HACKERT M (3) 16 WOLF M
87 GOGULLA P
Goal 17:52 3:2 GER PP1 7 SCHMIDT C (1)
36 SEIDENBERG Y 21 TRIPP J
Goal 26:52 4:2 USA PP2 29 POMINVILLE J (2) 83 KANE P
88 MUELLER P
Goal 30:23 4:3 GER EQ 46 BUSCH F (2) 7 SCHMIDT C
19 STURM M
Goal 44:55 4:4 GER PP1 22 BAKOS M (1) 47 ULLMANN C
36 SEIDENBERG
Goal 51:04 5:4 USA PP1 17 PARISE Z (4) 10 MARTIN P
83 KANE P
Goal 58:24 6:4 USA ENG 23 BROWN D (3) 17 PARISE Z

Gol ed emozioni nella sfida tra Usa e Germania che ha visto uscire vincitori i primi con il punteggio di 6 a 4. Usa subito aggressivi ad inizio match e in soli 2'52" arrivano tre reti con Parise (l'uomo più in forma insieme a Brown della  nazionale a stelle e strisce), O'Sullivan e Wisniewski. La Germania sbanda ancora per qualche minuto ma al 14' riapre la gara andando a segno con Hackert. Tre minuti più tardi in power-play i tedeschi si portano ad una sola lunghezza grazie a Schmidt e per alcuni minuti si fanno ancora pericolosi dalle parti del goalie statunitense. Nella frazione centrale continuano i gol con gli Usa che vanno a segno al 26'52" con Pominville ma vengono poi ripresi dalla rete di Busch al 30'23". La rimonta si completa con Bakos al 44'55" che sigla la rete del 4 a 4 ma il risultato dura sette minuti.  Parise va nuovamente a segno riportando in power-play avanti i suoi. A chiudere la gara arriva ad un minuto e mezzo dalla sirena finale la sesta rete americana siglata da Brown.

Giovedì 8 maggio

Al via gli incontri della seconda fase

Svezia - Danimarca
8.47 1 - 0 EQ Sweden 29. JONSSON, Kenny (80. WEINHANDL, Mattias) (9. MARTENSSON, Tony)
15.33 2 - 0 EQ Sweden 26. NILSON, Marcus (29. JONSSON, Kenny)
35.35 3 - 0 EQ Sweden 9. MARTENSSON, Tony (80. WEINHANDL, Mattias) (97. LEDIN, Per)
36.44 4 - 0 EQ Sweden 79. WARG, Fredrik (36. STRALMAN, Anton)

4
0.41 5 - 0 EQ Sweden 12. FABRICIUS, Karl (19. BACKSTROM, Nicklas)
41.48 6 - 0 EQ Sweden 80. WEINHANDL, Mattias (9. MARTENSSON, Tony) (97. LEDIN, Per)
43.55 7 - 0 EQ Sweden 15. WALLIN, Rickard (26. NILSON, Marcus) (3. EKMAN, Nils)
50.14 8 - 0 PP1 Sweden 9. MARTENSSON, Tony (80. WEINHANDL, Mattias) (5. FERNHOLM, Daniel)

54.32 8 - 1 EQ Denmark 9. DEGN, Kasper (6. LASSEN, Stefan) (17. HANSEN, Jannik)

La Svezia uscita sconfitta dall'ultimo match della prima fase dalla Svizzera, ritrova il sorriso battendo la Danimarca nel prima gara che ha dato il via agli incontri dei gironi di qualificazione ai quarti di finale. Con in porta il goalie dei New York Rangers Lundqvist  la Svezia non ha avuto difficoltà ad imporsi per contro i danesi. Nel primo periodo la nazionale delle tre corone impone subito il suo gioco e va a segno per due volte con jonsson e Nilsson. La Danimarca nelle poche sortite offensive si rende pericolosa ma il goalie  svedese va buona guardia non permettendo agli avversari di tornare in partita. Il copione si ripete nel secondo periodo con la Svezia a fare la gara e andare a segno per due volte in poco più di un minuto. Al 35'35" e al 36'44" Martensson e Warg arrotondano il risultato chiudendo la gara con un tempo d'anticipo. Negli ultimi minuti ci si aspetta una gara sotto ritmo e invece in meno di 4' la Svezia trova altre tre reti con Fabricius, Weinhandl e Wallin. Nonostante il vantaggio più che cospicuo  il gioco svedese continua ad essere incisivo. Al 50' in power-play arriva l'8 a 0 siglato da Martensson con un bel tiro di prima intenzione che il goalie danese non trattiene. Quattro minuti più tardi arriva la rete della bandiera svedese con Degn che servito davanti alla gabbia di Lundqvist da Lassen non ha difficoltà ad infilare alle spalle del goalie svedese il disco dell'8 a 1. Con questo il risultato termine l'incontro.

Canada - Norvegia
9.32 1 - 0 PP1 Canada 52. GREEN, Mike (9. ROY, Derek) (8. BURNS, Brent)
33.59 1 - 1 SH1 Norway 8. HANSEN, Mads
56.02 2 - 1 PP1 Canada 61. NASH, Rick Game Winning Goal (52. GREEN, Mike)

Molto più sofferta la vittoria canadese contro la Norvegia, sempre più rivelazione del torneo. A decidere l'incontro è arrivata una magia di Nash (PP) che al  partendo dal suo terzo difensivo si è bevuto in velocità la difesa norvegese depositando il disco alle spalle di Grotnes. In precedenza il Canada si era portato in vantaggio nel primo periodo al 9'32" con Mike Green sfruttando una superiorità numerica ma aveva poi subito il pareggio siglato da Hansen in short-handed al 33'59".   Le parte di Grotnes e la poca lucidità sotto porta hanno poi innervosito oltremodo i padroni di casa che nel terzo periodo si sono trovati spesso in inferiorità numerica non riuscendo così a dare continuità al proprio gioco. La rete di Nash ha invece deciso un match che sembrava proteso verso gli overtime.

Francia - Bielorussia 1-3
Goal 12:57 0:1 BLR EQ 71 KALYUZHNY A (1) 23 KOSTITSYN A
74 KOSTITSYN S
Goal 19:53 1:1 FRA SH1 19 COQUEUX O (1) 72 LACROIX S
71 BORDELEAU S
Goal 27:48 1:2 BLR EQ 18 UGAROV A (2) 3 LEONTIEV O
28 KOLTSOV K
Goal 59:15 1:3 BLR EQ 23 KOSTITSYN A (1) 71 KALYUZHNY A
3 LEONTIEV O

Niente da fare per la Francia che incassa la terza sconfitta del Mondiale dopo il k.o. di questa notte contro la Bielorussia per 3 a 1. Per i galletti si aprono così le porte dello spareggio contro l'Italia. Con Huet tra i pali la Francia è stata a lungo in partita nonostante un predominio sul ghiaccio dei propri avversari che hanno trovato la rete che ha chiuso l'incontro solo nell'ultimo minuto di gioco. E dire che le prime battute del match avevano visto la Francia sfiorare ripetutamente il vantaggio complice due penalità consecutive inflitte alla Bieorussia che avevano permesso i galletti di giostrare in superiorità numerica per 4'. Superato il momento pericoloso al 12'57" arriva il vantaggio bielorusso con Kalyuzhny. La francia rischia di capitolare in inferiorità numerica ma Huet si salva e sempre nella stessa situazione a 7" dalla prima sirena trova in short-handed il pareggio con Coqueux. Secondo periodo sostanzialmente equilibrato con Huet chiamato a fare gli straordinari in apertura prima di arrendersi al 27'48" a Ugarov per il nuovo vantaggio bielorusso. Sotto di un gol i galletti prova a riportarsi in partita ma nonostante due buone occasioni nel terzo periodo non arriva il pareggio. Anzi è Kostitsyn a siglare il 3 a 1 a 45" dalla sirena finale.

Norvegia - Germania 3-2
Goal 06:37 0:1 GER PP1 19 STURM M (2) 46 BUSCH F 15 USTORF S
Goal 24:09 0:2 GER EQ 87 GOGULLA P (1) 33 HACKERT M
16 WOLF M
Goal 34:51 1:2 NOR PP2 9 HOLTET M (1) 23 TRYGG M
21 ASK M
Goal 47:19 2:2 NOR EQ 48 ZUCCARELLO AASEN M (1) 8 HANSEN M
23 TRYGG M
Goal 55:53 3:2 NOR PP2 21 ASK M (2) 23 TRYGG M
8 HANSEN M

Una grande Norvegia recupera due reti alla Germania e finisce seconda in un girone dove oltre alla formazione tedesca vi erano Finlandia e Cechia. Contro i tedeschi la formazione scandinava va sotto nel primo periodo per la rete al 6'37" di Strum, incassando in apertura della frazione centrale il raddoppio di Gogulla. Dieci minuti più tardi Holtet da il là all'inizio della rimonta. Prima al 47'19" arriva in pareggio firmato da Zuccarello e poi al 55'53" la rete del sorpasso in doppia superiorità numerica con Ask. A seguito di questa vittoria la Norvegia sale a quattro punti (ricordiamo la sconfitta all'overtime contro la Finlandia), scavalcando Germania e Slovacchia con quest'ultima che termina scamorosamente ultima nel girone per gli scontri diretti.

Mercoledì 7 Maggio

Impresa della Svizzera, battuta 4 a 2 la Svezia

Svizzera- Svezia 4-2
Goal 00:48 0:1 SUI EQ 23 PATERLINI T (1) 15 DIPIETRO P 5 BLI DENBACHER
Goal 10:47 1:1 SWE EQ 79 WARG F (1)
9 MARTENSSON T 80 WEINHANDL M
Goal 16:35 1:2 SUI EQ 10 AMBUHL A (1) 29 FORSTER B
Goal 45:23 1:3 SUI EQ 25 MONNET T (1) 86 SPRUNGER J 39 SANNITZ R
Goal 59:01 2:3 SWE SH1 10 HORNQVIST P (4) 27 NILSSON R 3 EKMAN N
Goal 59:53 2:4 SUI ENG 29 FORSTER B

Grande impresa della nazionale svizzera che nella prima gara della giornata ha battuto per 4 a2 la più quotata Svezia che ha evidenziato come non mai problemi difensivi preoccupanti per una nazionale candidata al titolo finale. Pronti via e la Svizzera passa in vantaggio con l'attaccante del lugano Terry Paterlini. La reazione svedese trova pronto un Hiller (schierato tra i pali al posto di Gerber) in grande serata. Nulla può però il goalie al 10'47" quando Warg pareggia i conti. Superata un'inferiorità numerica la Svizzera torna in attacco e al 16' passa a condurre grazie ad Ambuhl. Nella frazione centrale di gioco la gara entra nel vivo con buone occasioni da entrambe le parti  e qualche mini rissa che scalda gli animi sul ghiaccio. Non arrivano marcature così come nei primi cinque minuti del terzo tempo. Al 45'23" l'impresa svizzera inizia a materializzarsi con il 3 a 1 siglato da Monnet. La Svezia si porta disperatamente in attacco ma non trovando sbocchi s'innervosisce troppo e le continue penalità non danno continuità al suo gioco. Al 54'10" si aggiunge la penalità partita inflitta a Wallin che di fatto complica non pochi i sogni di rimonta della nazionale delle tre corone. Arriva comunque il 3 a 2 di Hornqvist a meno di un minuto dalla sirena finale che da la possibilità alla Svezia di giocare senza goalie gli ultimi secondi del match alla ricerca del pareggio. Il tentativo invece porta all'empty net goal di Forster a 7" dalla fine dl match.

Sofferta vittoria per la Finlandia sulla Slovacchia

Finlandia - Slovacchia 3-2
2.05 1 - 0 EQ Finland 39. KAPANEN, Niko (7. NIEMI, Antti-Jussi)
13.00 2 - 0 PP1 Finland 15. RUUTU, Tuomo (36. JOKINEN, Jussi) (39. KAPANEN, Niko)
13.14 2 - 1 EQ Slovakia 39. PETROVICKY, Robert (81. HOSSA, Marcel) (13. KOLNIK, Juraj)
18.21 2 - 2 EQ Slovakia 47. KOVACIK, Miroslav (79. FABUS, Peter)
25.17 3 - 2 PP1 Finland 8. SELANNE, Teemu Game Winning Goal (16. PELTONEN, Ville) (12. JOKINEN, Olli)

Vince a fatica la Finlandia contro una buona Slovacchia che ha trovato sulla sua strada la grande serata del goalie finlandese Niklas Backstrom autore di ben 35 parate su 37 tiri ricevuti. Gara subito in salita per gli slovacchi andati sotto dopo solo 2'05" per la rete di Niko Kapanen. La reazione mette subito in evidenza Backstrom che si salva in un paio di occasioni prima che al 13' arrivi il raddoppio in power-play di Ruutu. La gara si apre dopo solo 14" con la rete di Petrovicky assistito da Marcel Hossa. La rimonta si completa poi al 18'21" quando Kovacik fissa il 2 a 2 con il quale termina il periodo. Nella frazione centrale la gara si decide con la rete di Selanne in superiorità numerica al 25'17". La Slovacchia prova a farsi sotto ma il goalie finlandese di erge protagonista consentendo la vittoria alla sua nazionale che così termina in prima posizione il girone.

Gli azzurri cedono 7 a 2 alla Cechia, vittoria della Lettonia sulla Slovenia

Cechia - Italia 7-2
Goal 00:41 1:0 CZE EQ 10 ERAT M (1) 26 ELIAS P 15 KABERLE T
Goal 00:59 1:1 ITA EQ 71 ANSOLDI L (1) On Ice CZE 97 11 19 35 43 71
Goal 03:06 1:2 ITA EQ 87 FONTANIVE N (2) 26 HELFER A
Goal 04:19 2:2 CZE EQ 19 VRBATA R (3)
Goal 21:29 3:2 CZE PP1 3 ZIDLICKY M (1) 10 ERAT M
15 KABERLE T
Goal 30:42 4:2 CZE EQ 19 VRBATA R (4)
43 FLEISCHMANN T  11 HANZAL M
Goal 37:47 5:2 CZE PP1 26 ELIAS P (4) 15 KABERLE T
3 ZIDLICKY M
Goal 39:02 6:2 CZE EQ 71 KUBA F (1) 24 IRGL Z
13 NOVOTNY J
Goal 43:53 7:2 CZE EQ 17 HLINKA J (1) 10 ERAT M
20 KLEPIS J

Davanti a oltre 7700 spettatori l'Italia come prevedibile cede per 7 a 2 alla Cechia nonostante si a andata in vantaggio per 2 a 1 al 3' e che il primo periodo fosse terminato in parità. Nella frazione centrale i nostri avversari piazzano un parziale di 4 a 0 che spegne con un tempo di anticipo i sogni di gloria azzurri. Come detto la Cechia si porta per prima in vantaggio con Erat ma l'Italia reagisce subito andando a segno con Luca Ansoldi e Nicola Fontanive nel giro di due minuti e mezzo. La reazione ceca porta subito al pareggio di Vrbata ma si scontra per tutto il primo periodo contro il muro eretto da Hell e compagni che con un pizzico di fortuna (3 pali per i cechi) salvano il parziale. Complice un power-play a proprio favore i nostri avversari trovano subito il vantaggio ad inizio secondo tempo con Zidlicky. L'Italia regge altri dieci minuti ma poi crolla incassando tre reti nel restante tempo del periodo. Vrbata, Elias e Kuba affondano gli azzurri che nulla possono sulle accelerazioni ceche. Nel terzo periodo Hlinka in apertura arrotonda il risultato e ora all'Italia per salvarsi serve la vittoria nello spareggio al meglio delle 3 gare contro la perdente della sfida odierna tra Francia e Bielorussia

Lettonia - Slovenia 3-0
Goal 30:05 0:1 LAT PS 17 NIZIVIJS A (1)
Goal 31:24 0:2 LAT PP1 16 SIROKOVS A (1) 5 SPRUKTS J
47 CIPULIS M
Goal 59:32 0:3 LAT ENG 16 SIROKOVS A (2) 47 CIPULIS M

Importante successo della Lettonia sulla Slovenia per 3 a 0 con il quale i lettoni sorpassano in classifica gli avversari e si assicurano la permanenza nel gruppo A dei campionati Mondiali. In una gara tesa ed equilibrata a decidere i match è arrivato un passaggio a vuoto della difesa slovena che in meno di 2' ha incassato due reti che di fatto hanno deciso l'esito del match. Dal 30'05" al 31'24" la Lettonia va a segno con Nizivijs e Sirokovs facendo il break decisivo che gli sloveni non riusciranno più a colmare. Ad 28" dalla sirena finale è poi arrivato l'empty net goal sempre di Sirokovs che ha fissato il risultato sul 3 a 0 finale.

Martedì 6 Maggio

Super Heatley regala la vittoria al Canada, facile per la Russia sulla Danimarca

Canada - USA 5-4
8.26 1 - 0 EQ Canada 8. BURNS, Brent  (12. STAAL, Eric) (91. SPEZZA, Jason)
19.49 2 - 0 EQ Canada 15. HEATLEY, Dany (61. NASH, Rick) (51. GETZLAF, Ryan)
20.18 3 - 0 EQ Canada 16. TOEWS, Jonathan Game Winning Goal (19. DOAN, Shane) (14. KUNITZ, Chris)
20.52 3 - 1 EQ USA 17. PARISE, Zach (23. BROWN, Dustin) (29. POMINVILLE, Jason)
23.09 3 - 2 EQ USA 9. O SULLIVAN, Patrick (19. STAFFORD, Drew) (77. GILBERT, Tom)
43.29 4 - 2 EQ
Canada 9. ROY, Derek (14. KUNITZ, Chris) (19. DOAN, Shane)
45.18 4 - 3 PP1 USA 23. BROWN, Dustin (9. O SULLIVAN, Patrick) (10. MARTIN, Paul)
46.54 4 - 4 PP1 USA 29. POMINVILLE, Jason (8. KESSEL, Phil) (83. KANE, Pat)
59.13 5 - 4 EQ Canada 15. HEATLEY, Dany Game Winning Goal (51. GETZLAF, Ryan) (61. NASH, Rick)

Primo periodo che vede gli Usa partire forte chiamando subito Ward a due interventi consecutivi. Il Canada complice due penalità subite soffre la manovra statunitense che però non trova la via della rete nonostante le buoni occasioni create con Parise e Kane. Improvvisamente arriva il vantaggio canadese al 8'26" grazie a un tiro dalla media distanza di Burns che buca Thomas coperto nell'occasione. In svantaggio la pressione degli USA aumenta e al 14' ci vuole una sensazionale parata di Ward su un'incursione solitaria di Burish che arrivato dinnanzi al portierone canadese cerca di batterlo con un tocco di polso sotto l'incrocio trovando invece la pinzata vincente del goalie. Sempre Ward si salva poco dopo su un tiro ravvicinato con la difesa canadese in netta difficoltà. In una delle poche sortite d'attacco il Canada raddoppia: Healtley prima prova la deviazione su un tocco di Getzlaf e poi ribadisce in rete la corta respinta di Thomas a undici secondi dalla prima sirena. L'inizio del secondo periodo è subito spettacolare con il Canada in rete dopo solo 18" grazie a Toews che con un tocco fortunoso sotto beffa Thomas (per 3 gol su 7 tentativi canadesi al momento). La gara sembra chiusa ma 34" più tardi Parise gira in rete un assist davanti alla gabbia di Ward di Brown. Gli Usa ci credono e complice una difesa canadese assente riescono a riaprire l'incontro andando a segno per la seconda volta due minuti più tardi con O'Sullivan.Le occasioni da entrambe le parti non mancano. Ward salva su Brown mentre dall'altra parte Thomas si fa trovare pronto su Heatley. Sempre la linea di Parise e Brown crea scompiglio dalle parti di Ward che deve superarsi in altre due occasioni prima che il periodo termini. Nel terzo gli Usa presentano Anderson in porta al posto di Thomas ma passano solo 3' prima che il nuovo goalie recuperi infondo alla rete il disco del 4 a2. Assist dall'angolo di Doan e per Roy appostato sul secondo palo è un gioco da ragazzi infilare il disco. Gli Usa sembrano finiti ma in poco più di 3 minuti impattano il risultato. Le reti di Brown e Pomiville in power-play completano la rimonta statunitense mettendo in evidenza la pericolosità del loro special team capace già di andare a segno ben nove volte nel torneo. Al 52' è Erik Staal ad avere sulla stecca il disco del vantaggio ma Anderson di supera. La pressione canadese aumenta e l'ex Mastini Varese Jason Chimera riesce nell'impresa di alzare sopra la traversa da meno di un metro di distanza un gol già fatto con il goalie statunitense completamente fuori causa. Il gol è nell'aria e puntualmente arriva a 47" dalla sirena finale grazie all'ennesima magia di Dany Heatley che con un missile di prima intenzione fulmina Anderson regalando la vittoria ai suoi. Per l'attaccante canadese è la sesta rete del torneo impreziosita da 4 assist. Con questa vittoria il Canada termina primo il girone mentre per gli USA c'è il secondo posto.

Russia-Danimarca 4-1
10.38 1 - 0 EQ Russia 61. AFINOGENOV, Maxim Game Winning Goal (37. GREBESHKOV, Denis) (47. RADULOV, Alexander)
27.07 2 - 0 PP1 Russia 8. OVECHKIN, Alexander (29. FEDOROV, Sergei) (71. KOVALCHUK, Ilya)
29.45 3 - 0 PP1 Russia 29. FEDOROV, Sergei (22. KORNEYEV, Konstantin) (71. KOVALCHUK, Ilya)
42.47 4 - 0 EQ Russia 21. GOROVIKOV, Konstantin (10. MOZYAKIN, Sergei) (33. SUSHINSKIY, Maxim)
57.25 4 - 1 PP1 Denmark 19. STAAL, Kim (20. ELLER, Lars)

La Russia dopo aver annunciato l'innesto nel proprio roster di Nabokov e Markov,  termina in prima posizione il girone consolidando il primato dopo la vittoria contro la Danimarca per  4 a 1.
Nel primo periodo Ovechkin e compagni giocano sotto ritmo comandando comunque il gioco arrivando al tiro senza troppi problemi. Solo le parate del goalie danese Galbraith hanno permesso alla formazione scandinava di limitare i danni terminando la prima frazione di gioco sotto di una sola rete subita al 10'38" su un tiro non irresistibile di Afigenov che da posizione ravvicinata ha beffato il portiere. Dopo aver sfiorato in più di una occasione il raddoppio la Russia ha rischiato di subire il pareggio sul finire del periodo con la formazione danese in power-play: il disco buono è capitato sulla stecca di Green ma il suo tentativo è stato respinto da Biryukov con l'aiuto della traversa. La gara non cambia neanche nelle frazione centrale di gioco. Russia in avanti e Danimarca che affida a sporadici contropiedi i suoi tentativi offensivi. In power-play Ovechkin e Fedorov in poco più di due minuti  tra il 27' e il 30' arrotondano il risultato. Sul secondo gol i danesi protestano a lungo per la deviazione vincente dell'attaccante russo arrivata con il bastone alto ma gli arbitri dopo l'ausilio dell'instant replay convalidano il gol. Il poker russo arriva nel terzo periodo con Gorovikov abile e fortunato a trovare il pertugio giusto sotto il braccio di Galbraith da posizione defilatissima. La Danimarca onora la gara combattendo disco su disco e al 57'25" festeggia meritatamente la reti di Staal in power-play abile ad infilare Biryukov sul paletto più vicino.

Il commento e i marcatori degli incontri disputati ieri.

 

Incontri molto interessanti ed equilibrati quelli andati in scena ieri. A parte la rotonda vittoria della Svezia sulla Francia il cui punteggio (9-0) è quanto mai chiarificatore sull'andamento del match le altre gare hanno visto successi di misura in sfida equilibratissime fino alla sirena finale. Continua l'ottimo momento della Svizzera che dopo aver battuto la Francia all'esordio si è imposta per 2 a 1 contro la Bielorussia grazie alla doppietta di Sprunger . Grazie a questo successo la nazionale elvetica resta a punteggio pieno e nella sfida dell'ultima giornata contro la Svezia potrà ancora ambire al primo posto nel girone. Vince ma fatica molto anche la Finlandia contro la Norvegia nel derby scandinavo che ha visto Peltonen e compagni imporsi per 3 a 2 , segnando la rete della vittoria durante l'overtime grazie a un  tiro di Ruutu.

La sorpresa della giornata arriva dal successo della Germania ai danni della Slovacchia grazie a un'ottima prestazione del goalie Muller che ha parato ben 36 tiri ( su 38). La Germania ha dominato l'incontro segnando due reti nel primo periodo grazie a due power play , ben sfruttati da Sturm e Ustorf; la Slovacchia prova a riaprire la gara segnando la prima rete a metà del secondo periodo, ma non serve a molto in quanto la Germania segna la terza marcatura a due minuti dalla fine del secondo periodo . Nel terzo e ultimo periodo è Hackert a siglare il gol della vittoria ( per lui doppietta) , inutile ai fini del risultato finale la seconda marcatura della squadra slovacca.

Svizzera - Bielorussia 2-1

13:01 1:0 SUI PP1 86 SPRUNGER J (2) 25 MONNET T 10 AMBUHL A

27:34 1:1 BLR EQ 28 KOLTSOV K (1) 77 DUDIK D 24 SALEI R

34:36 2:1 SUI PP1 86 SPRUNGER J (3) 25 MONNET T 5 BLINDENBACHER

 

Finlandia - Norvegia 3-2

01:37 1:0 FIN PP1 36 JOKINEN J (1) 39 KAPANEN N 4 KOISTINEN V

04:26 1:1 NOR EQ 21 ASK M (1) 22 ROYMARK M

16:14 2:1 FIN PP1 16 PELTONEN V (1) 8 SELANNE T 9 KOIVU M

19:51 2:2 NOR PP2 20 BASTIANSEN A (1) 21 ASK M 19 SKRODER PA

61:27 3:2 FIN EQ 15 RUUTU T (1) 9 KOIVU M 36 JOKINEN J

 

Svezia - Francia 9-0

28:46 1:0 SWE EQ 9 MARTENSSON T (1) 80 WEINHANDL M 6 JOHANSSON M

34:21 2:0 SWE PP1 10 HORNQVIST P (3) 79 WARG F 29 JONSSON K

36:16 3:0 SWE EQ 80 WEINHANDL M (1) 12 FABRICIUS K

39:42 4:0 SWE EQ 7 WALLIN N (1) 9 MARTENSSON T 23 EDLER A

44:31 5:0 SWE EQ 19 BACKSTROM N (2) 79 WARG F

47:36 6:0 SWE PP1 23 EDLER A (1) 29 JONSSON K 79 WARG F

49:22 7:0 SWE EQ 27 NILSSON R (2) 15 WALLIN R 24 FROGREN J

51:46 8:0 SWE PP2 29 JONSSON K (1) 80 WEINHANDL M

59:35 9:0 SWE EQ 19 BACKSTROM N (3) 23 EDLER A 79 WARG F

 

Slovacchia - Germania  2-4

06:57 0:1 GER PP1 19 STURM M (1) 46 BUSCH F 7 SCHMIDT C

15:05 0:2 GER PP1 15 USTORF S (1) 7 SCHMIDT C 3 HOLLAND J

29:39 1:2 SVK PP1 27 CIERNIK I (1) 17 VISNOVSKY L 13 KOLNIK J

38:05 1:3 GER EQ 33 HACKERT M (1) 87 GOGULLA P 22 BAKOS M

48:42 1:4 GER PP1 33 HACKERT M (2) 87 GOGULLA P 13 SCHUBERT C

59:56 2:4 SVK PP1 13 KOLNIK J (2) 17 VISNOVSKY L 81 HOSSA M

Lunedì 5 Maggio
 

Italia travolta dalla Danimarca - Azzurri battuti per 6-2
www.lihg.it

 

ITALIA-DANIMARCA 2-6 (0-3; 1-1; 1-2)

Marcatori: 3.54 (0-1) Green (Staal-Madsen); 8.11 (0-2) Staal (Eller-Green) in sup.num.; 10.26 (0-3) Hansen (Green-Regin) in doppia sup.num.; 23.31 (0-4) Nielsen (Green-Staal) in sup.num.; 37.48 (1-4) Cirone (Scandella-Strazzabosco); 47.09 (2-4) Fontanive (Signoretti-Ansoldi) in sup.num.; 51.32 (2-5) Damgaard (Dahlmann-Hirsch); 56.03 (2-6) Degn (Kjargaard).

Penalita’: ITA 18’ (+10’Chitarroni) – DAN 12’

Tiri in porta: ITA 28 – DAN 32

Seconda partita e seconda sconfitta per la nazionale azzurra impegnata nei Campionati Mondiali di Quebec City: dopo la sconfitta nell’incontro inaugurale per 7-1 contro la Russia agli uomini di Micky Goulet e’ costato caro un inizio disastroso contro la Danimarca con tre reti subite nei primi dieci minuti di gioco che sono costate la sconfitta e la quasi certezza dell’ultimo posto nel girone eliminatorio. I danesi hanno sfruttato al meglio il power play andando a segno nelle prime tre occasioni avute in superiorita’ numerica. Negativa la prova di Thomas Tragust che e’ stato sostituito da Gunther Hell dopo il gol del 3-0 realizzato da Jannik Hansen. Mattatore dell’incontro Morten Green autore di una rete e tre assist. Per gli azzurri tardivo il tentativo di rimonta con le reti siglate da Jason Cirone e da Nicola Fontanive in superiorita’ numerica che avevano portato l’Italia a due sole reti di distanza dai danesi sul 2-4. Note positive per Luca Ansoldi, Christian Borgatello (premiato alla fine quale miglior giocatore dell’Italia) e Giulio Scandella mentre Hell ha tentato di limitare il passivo.

Domenica 4 Maggio

La Russia piega agli overtime la Cechia

Gol e spettacolo tra Russia e Rep.Ceca nella gara che probabilmente ha deciso le  sorti del girone con una giornata d'anticipo. A spuntarla agli overtime è stata la Russia grazie alla rete di Morozov al 63'10" dopo che i tempi regolamentari si erano comclusi 4 a 4. Match subito vivo con la Russia  in vantaggio con Zinoviev al 3' ma raggiunta e poi superata tra il 9' e il 12' del primo periodo da due power-play vincenti della Cechia con i gol di Elias e Kotalik. Il periodo sembra concludersi sul 2 a 1 ma ad un solo secondo dalla prima sirena la Russia in doppia superiorità numerica trova il pareggio con Gorovikov. Dopo l'avvicendamento a difesa della gabbia della Russia tra Eremenko e Biryukov è il capitano Morozov a portare avanti i suoi in power-play grazie ad una deviazione vincente su un tiro dalla blu di Markov. Ma le emozioni non finiscono qui con  la Cechia che torna in partita al 33': in superiorità numerica gran tiro di Zidlicky che non centra la porta ma che giocando di sponda con la balausta serve Elias appostato sul palo lontano che infila il disco del 3 a 3. Al 43' arriva addirittura il sorpasso sempre con il solito Elias (tripletta) e sempre con l'uomo di movimento in più sul ghiaccio. La Russia non ci sta e cinge d'assedio la porta di Hnlicka che si erge a muro per alcuni minuti ma poi si arrende ad uno slap di Korneyev dalla blu che infila il disco sotto alla traversa. La pressione non diminuisce anche nei restanti minuti del periodo con Ovechkin e compagni ancora pericolosi. Il risultato non cambia e bisogna aspettare gli overtime quando dopo 3'10" Morozov regala alla vittoria alla Russia.

Russia-Cechia 5-4 (2-2)(1-1)(1-1)(1-0)
3.47 0 - 1 EQ Russia 42. ZINOVIEV, Sergei (95. MOROZOV, Alexei) (71. KOVALCHUK, Ilya)
9.08 1 - 1 PP1 Czech Republic 26. ELIAS, Patrik (17. HLINKA, Jaroslav) (3. ZIDLICKY, Marek)
2.05 2 - 1 PP1 Czech Republic 12. KOTALIK, Ales (43. FLEISCHMANN, Tomas) (71. KUBA, Filip)
19.59 2 - 2 PP2 Russia 21. GOROVIKOV, Konstantin (6. VOROBYEV, Dimitry)
27.44 2 - 3 PP1 Russia 95. MOROZOV, Alexei (55. MARKOV, Daniil) (7. KALININ, Dmitri)
33.47 3 - 3 PP1 Czech Republic 26. ELIAS, Patrik (3. ZIDLICKY, Marek) (15. KABERLE, Tomas)
42.51 4 - 3 PP1 Czech Republic 26. ELIAS, Patrik (17. HLINKA, Jaroslav) (15. KABERLE, Tomas)
46.47 4 - 4 PP1 Russia 22. KORNEYEV, Konstantin (28. SEMIN, Alexander) (71. KOVALCHUK, Ilya)
63.10 4 - 5 EQ Russia 95. MOROZOV, Alexei Game Winning Goal (42. ZINOVIEV, Sergei) (7. KALININ, Dmitri)

Goleada canadese contro la Lettonia

Il Canada sommerge di reti la Lettonia nel secondo incontro della giornata e si porta in vetta al suo girone. Il dominio canadese è stato indiscusso per tutto il match con le reti concentrate nei primi due  periodi. L'inizio della gara è subito un monologo degli uomini di casa con Sharp, Green e Heatley a segno nei primi 12' di gioco. Il copione si ripropone anche nel secondo periodo quando la Lettonia incassa altre 4 reti siglata da Nash (2), St.Louis e Kunitz. Negli ultimi venti minuti di gioco Il canada si limita a controllare il gioco senza affondare ulteriormente. Buona la prova dell'ex bolzanino Naumovs schierato a difesa della gabbia lituana  sul 6-0.

Canada - Lettonia 7-0 (3-0)(4-0)(0-0)

2.35 0 - 1 EQ Canada 10. SHARP, Patrick Game Winning Goal (21. MAYERS, Jamal)
3.45 0 - 2 EQ Canada 52. GREEN, Mike (15. HEATLEY, Dany)
12.15 0 - 3 EQ Canada 15. HEATLEY, Dany (51. GETZLAF, Ryan)
21.03 0 - 4 PP1 Canada 61. NASH, Rick (15. HEATLEY, Dany) (8. BURNS, Brent)
22.00  0 - 5 EQ Canada 26. ST. LOUIS, Martin (91. SPEZZA, Jason)
22.42 0 - 6 EQ Canada 14. KUNITZ, Chris (9. ROY, Derek)
32.20 0 - 7 EQ Canada 61. NASH, Rick (51. GETZLAF, Ryan)

Usa - Slovenia 5-1(1-0)(2-1)(2-0)

11:12 1:0 USA PP1 83 KANE P (2) 23 BROWN D

26:48 2:0 USA PP1 8 KESSEL P (1) 43 WISNIEWSKI J 29 POMINVILLE J

32:41 3:0 USA PP1 8 KESSEL P (2) 10 MARTIN P 88 MUELLER P

36:36 3:1 SLO EQ 11 KOPITAR A (2) 9 RAZINGAR T 28 KRANJC A

45:05 4:1 USA EQ 7 BOOTH D (1) 19 STAFFORD D 11 HALPERN J

49:24 5:1 USA EQ 8 KESSEL P (3) 37 BURISH A 9 O SULLIVAN P

Svizzera e Slovacchia vincono contro Francia e Norvegia

Vittorie agevoli per Svizzera e Slovacchia impegnate nelle gare serali contro Francia e Norvegia . La nazionale rossocrociata non ha avuto difficoltà ad imporsi per 4-1 contro i transalpini, sbloccando il risultato nel primo periodo grazie a due power play vincenti che hanno visto Wick e Sprunger battere il portiere dei Washington Capitals C.Huet. Ad inizio secondo periodo è poi arrivato il tris firmato da Bartschi che di fatto ha chiuso l'incontro . La Francia ha provato a rientrare nel match con Desrosiers (power play) ma la quarta marcatura svizzera di Sannitz arrivata dopo pochi secondi nel terzo tempo ha spento i sogni di rimonta transalpini. Tutto facile anche per la Slovacchia che si è imposta per 5-1 contro la Norvegia. Troppa la differenza tecnica vista sul ghiaccio tra i due team con Hossa e compagni dominatori dell'incontro.

Svizzera - Francia 4-1

08:18 1:0 SUI PP1 14 WICK R (1) 61 BARTSCHI P 26 GERBER M

16:54 2:0 SUI PP1 86 SPRUNGER J (1) 35 JEANNIN S 61 BARTSCHI P

23:01 3:0 SUI EQ 61 BARTSCHI P (1) 10 AMBUHL A 14 WICK R

39:59 3:1 FRA PP1 24 DESROSIERS J (1) 7 TREILLE Y 71 BORDELEAU S

40:31 4:1 SUI EQ 39 SANNITZ R (1) 18 DERUNS T

Slovacchia - Norvegia 5-1

09:43 1:0 SVK SH1 26 MELICHAREK T (1) 20 SKLADANY F

20:15 2:0 SVK EQ 13 KOLNIK J (1) 39 PETROVICKY R 17 VISNOVSKY L

27:44 3:0 SVK PP1 39 PETROVICKY R (1) 13 KOLNIK J17 VISNOVSKY L
28:43 3:1 NOR EQ 46 OLIMB M (1) 20 BASTIANSEN A

40:07 4:1 SVK EQ 81 HOSSA M (1) 39 PETROVICKY R

58:24 5:1 SVK EQ 37 PODHRADSKY P (1) 9 HUZEVKA P 79 FABUS P

Finlandia e Svezia vittoriose nel pomeriggio canadese

Finlandia e Svezia centrano le loto prime vittorie mondiali nelle gare pomeridiane che le vedevano opposte rispettivamente a Germania e Bielorussia. Due successi diametralmente opposti in quanto ottenuti con prestazioni decisamente diverse: se la Finalandia contro la Germania ha avuto vita facile imponendosi per 5 a 1, la Svezia ha dovuto faticare molto per avere la meglio dei propri avversari battuti per 6 a 5 dopo che proprio la nazionale bielorussa ad inizio del terzo periodo si era portata in vantaggio di una rete grazie al 5 a 4 firmato da Meleshko.

 

Bielorussia - Svezia 5-6

03:59 0:1 SWE EQ 6 JOHANSSON M (1) 3 EKMAN N

12:18 0:2 SWE EQ 19 BACKSTROM N (1) 5 FERNHOLM D  27 NILSSON R

18:32 1:2 BLR EQ 43 KOSTYUCHENOK V (1) 22 ZADELENOV S 71 KALYUZHNY A

22:58 2:2 BLR EQ 22 ZADELENOV S (1) 28 KOLTSOV K 3 LEONTIEV O

23:45 3:2 BLR EQ 18 UGAROV A (1) 11 KULAKOV A 8 MIKHALEV A

26:23 3:3 SWE PP2 10 HORNQVIST P (1) 29 JONSSON K 19 BACKSTROM N

35:57 4:3 BLR PP1 27 ZHURIK A (1) 7 DENISOV V 71 KALYUZHNY A

37:51 4:4 SWE EQ 27 NILSSON R (1) 7 WALLIN N 15 WALLIN R

41:18 5:4 BLR EQ 19 MELESHKO D (1) 43 KOSTYUCHENOK  V  68 CHUPRIS Y

43:41 5:5 SWE EQ 10 HORNQVIST P (2) 16 ANDERSSON J 79 WARG F

50:32 5:6 SWE EQ 15 WALLIN R (1) 3 EKMAN N 24 FROGREN J

 

Germania - Finlandia 1-5
21:09 0:1 FIN PP1 9 KOIVU M (1) 21 NISKALA J 16 PELTONEN V

27:26 0:2 FIN PP2 12 JOKINEN O (1) 18 HYVONEN H  9 KOIVU M

32:44 1:2 GER PP1 46 BUSCH F (1) 7 SCHMIDT C  15 USTORF S

40:24 1:3 FIN SH1 9 KOIVU M

42:33 1:4 FIN EQ 18 HYVONEN H (1) 39 KAPANEN N 38 PIHLSTROM A

52:27 1:5 FIN EQ 8 SELANNE T (1) 12 JOKINEN O 6 VAANANEN O

Sabato 3 Maggio

Russia troppo forte, per gli azzurri arriva il primo k.o.; bene gli Usa al debutto

Niente da fare per i nostri azzurri che opposti allo squadrone russo resistono solo un tempo chiudendo i primi venti minuti in svantaggio di una sola rete realizzata al 4'02" da Semin. Nella frazione centrale i nostri avversari piazzano un parziale di 5 a 0 trovando con regolarità la via della rete nonostante l'ottima prestazione di Tragust schierato a difesa della gabbia. Ovechkin dopo pochi minuti beffa il nostro portiere con un tocco da posizione defilata e da quel momento per i nostri ragazzi è notte fonda. Le incursioni di Morozov e compagni sembrano lame incandescenti che s'infilano senza problemi nel burro della nostra difesa che in più di una occasione si salva per i riflessi di Tragust. Sul fronte offensivo il solo Scandella riesce a impensierire con la sua velocità la difesa avversario con il goalie Eremenko praticamente inoperoso. In poco più di due minuti (dal 29' al 31') la Russia va a segno per tre volte chiudendo il match grazie a Morozov (rete convalidata dopo l'istant-replay), Tereshchenko (gran tiro dalla blu) e Semin (conclusione di polso che s'infila sotto la traversa). L'Italia prova a limitare i danni ma al 37' Sushinsky arrotonda ulteriormente il risultato beffando Tragust con un tocco in mezzo ai gambali da posizione defilata (unico errore del nostro portiere nella serata). Il periodo si chiude con l'Italia pericolosamente in attacco con il duo Rolly Ramoser-Luca Ansoldi che chiamano all'intervento a terra Eremenko che nell'occasione si salva fortunosamente. Anche nel terzo tempo l'Italia inizia bene e con Chitarroni dopo 3 minuti di gioco va vicinissima alla marcatura ma il goalie russo devia da distanza ravvicinata il tiro a colpo sicuro del numero 24 italiano. Dall'altra parte Hell schierato in questo periodo in porta al posto di Tragust dimostra subito di essere reattivo su due conclusioni ravvicinate. Al 46' è Helfer di rovescio a chiamare Eremenko alla presa di pinza. La Russia controlla il gioco senza affondare ulteriormente e allora l'Italia ne approfitta. Discesa sulla sinistra di Iannone che fa partire un grande slap che Eremenko non controlla consentendo a Cirone un tap-in facile facile. E' la prima meritata rete degli azzurri in questo mondiale. La Russia torna a farsi pericolosa dalle parti di Hell che resiste anche a tre minuti di inferiorità numerica ma nulla può sul tiro da distanza ravvicinata di Zapirov prima che la penalità di Rolly Ramoser scada. La gara scende d'intensità e un minuto più tardi Scandella e Luca Ansoldi fanno venire i brividi ad Eremenko in power-play con l'Italia che controlla agevolmente l'incontro fino alla sirena finale. Termina così il debutto mondiale degli azzurri, con alcune ombre ma anche molte luci che fanno ben sperare per il proseguo della manifestazione a partire dalle buone prestazione dei due goalie( Tragust nominato miglior giocatore italiano a fine gara), all'ottimo penalty-killing e la voglia che i nostri ragazzi hanno messo sul ghiaccio fino alla sirena finale. Prossimo avversario sarà la Danimarca e la speranze è che sia davvero tutta un'altra partita.

Russia - Italia 7-1
4:02 1:0 RUS EQ 28 SEMIN A (1) 7 KALININ D
23:39 2:0 RUS EQ 8 OVECHKIN A (1) 28 SEMIN A
29 FEDOROV S
29:01 3:0 RUS EQ 95 MOROZOV A (1) 71 KOVALCHUK I
42 ZINOVIEV S
30:12 4:0 RUS EQ 27 TERESHCHENKO A (1)
61 AFINOGENOV M 45 PROSHKIN V
31:18 5:0 RUS EQ 28 SEMIN A (2)
37 GREBESHKOV D
36:58 6:0 RUS EQ 33 SUSHINSKIY M (1) 21 GOROVIKOV K
51:29 6:1 ITA EQ 34 CIRONE J (1) 17 IANNONE P 10 SCANDELLA G
55:38 7:1 RUS PP1 25 ZARIPOV D (1) 42 ZINOVIEV S
95 MOROZOV A

Nell'altro match serale agevole successo per gli Usa contro la Lituania ottentuo a quattro power-play vincenti.
Usa - Lituania 4-0
07:21 1:0 USA PP1 23 BROWN D (1) 83 KANE P 10 MARTIN P
28:44 2:0 USA PP1 83 KANE P (1) 10 MARTIN P
47:09 3:0 USA PP1
17. PARISE, Zach (23. BROWN, Dustin) (83. KANE, Pat)
51.05 4:0 USA PP1 9. O SULLIVAN, Patrick (88. MUELLER, Peter) (10. MARTIN, Paul)

Venerdì 2 Maggio

Canada e Cechia conquistano le prime vittorie mondiali
Redazione

Tutto come previsto nelle prime due gare in programma nel pomeriggio canadese. I padroni di casa che debuttavano in un Mondiale per la prima volta nella storia  sul loro ghiaccio si sono imposti con autorità per 5 a 1 contro la Slovenia trascinati dalla tripletta di Heatley. Più difficile invece il match che ha visto la Cechia imporsi per 5 a 2 contro la Danimarca, con gli scandinavi capaci di andare in vantaggio al primo affondo del match e poi pareggiare i conti con Hansen chiudendo il primo periodo in parità. Nella frazione centrale la maggiore classe dei cechi ha permesso loro di siglare due reti con Vrbata e Irgl facendo il break decisivo dell'incontro. Nell'ultimo tempo la quinta rete di Hejda ha arrotondato il risultato a favore della Cechia che così conquista la prima vittoria nel torneo.

Canada - Slovenia 5-1 (1-0, 3-1, 1-0)
Marcatori: 03:45 1:0 CAN 2 HAMHUIS D (1)
(15 HEATLEY D 14 KUNITZ C)
20:41 2:0 CAN 15 HEATLEY D (1)
(51 GETZLAF R 61 NASH R )
30:18 3:0 CAN PP1 26 ST. LOUIS M (1)
(12 STAAL E 22 KEITH D )
32:19 3:1 SLO PP2 11 KOPITAR A (1)
(9 RAZINGAR T 22 RODMAN M)
35:07 4:1 CAN PP1 15 HEATLEY D (2)
(61 NASH R 8 BURNS B)
50:25 5:1 CAN 15 HEATLEY D (3)
(51 GETZLAF R)

Danimarca - Cechia 2-5 ( 2-2 , 0-2 , 0-1 )
Marcatori:
00:31 1:0 DEN LASSEN S (1)
( DAMGAARD J,  HANSEN J)
08:00 1:1 CZE VRBATA R (1)
(HANZAL M,  KABERLE T)
13:49 1:2 CZE PP1  KOTALIK A (1)
( VRBATA R,  KUBA F)
18:03 2:2 DEN  HANSEN J
24:35 2:3 CZE  VRBATA R (2)
(FLEISCHMANN)
31:31 2:4 CZE  IRGL Z (1)
50:52 2:5 CZE  HEJDA J (1)
( HANZAL M,  VRBATA R)

Finalmente oggi iniziano i Mondiali: per l'Italia subito Ovechkin e compagni

Grande attesa per l'inizio della manifestazione mondiale in programma in Canada nelle città di Halifax e Quebec. Occhi puntati sul Canada campione in carica anche se i favori del pronostico sembrerebbero propendere a favore della Russia formazione imbottita da molte stelle NHL. Per quanto riguarda la nostra nazionale inutile dire che l'obbiettivo  sarà la permanenza nel gruppo A.

Già stasera il blue team sarà subito impegnato in un match proibitivo proprio contro la nazionale russa e la speranza è quella di limitare i danni contro Ovechkin e compagni. Come anche dichiarato da coach Goulet alla vigilia del match sarà fondamentale la concentrazione dei nostri giocatori per tutto l'arco dell'incontro cercando di non lasciare ghiaccio libero al reparto offensivo russo che se lasciato libero di agire in velocità può diventare devastante. Molto più alla nostra portata sarà invece la gara del 4 Maggio  che ci vedrà opposti alla Danimarca formazione che con l'Italia probabilmente si giocherà il terzo posto nel girone. A chiudere gli impegni degli azzurri nel girone di qualificazione sarà il match del 6 maggio contro la Cechia.
Tornando alle gare di oggi ad inaugurare la manifestazione saranno Danimarca e Cechia che alle ore 13:00 locali (19:00 italiane) scenderanno sul ghiaccio dando vita alla prima gara della manifestazione. I padroni di casa del Canada invece debutteranno alle 15:30 contro la Slovenia ad Halifax in una gara dal pronostico chiuso. In serata oltre a Russia-italia (ore 1.00 di notte italiane) sarà il turno anche di Usa-Lettonia, il match alla vigilia che si preannuncia maggiormente equilibrata anche se la formazione statunitense gode ovviamente dei favori del pronostico.

Danimarca-Cechia 13:00
Canada-Slovenia 15:30
Russia-
ITALIA 19:00
USA-Lettonia 19:15